MotoGP
G
GP del Qatar
05 mar
-
08 mar
Prossimo evento tra
40 giorni
G
GP della Thailandia
19 mar
-
22 mar
Prossimo evento tra
54 giorni
G
GP delle Americhe
02 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
68 giorni
G
GP d'Argentina
16 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
82 giorni
G
GP di Spagna
30 apr
-
03 mag
Prossimo evento tra
96 giorni
G
GP di Francia
14 mag
-
17 mag
Prossimo evento tra
110 giorni
G
GP d'Italia
28 mag
-
31 mag
Prossimo evento tra
124 giorni
G
GP della Catalogna
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
131 giorni
G
GP di Germania
18 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
145 giorni
G
GP d'Olanda
25 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
152 giorni
G
GP di Finlandia
09 lug
-
12 lug
Prossimo evento tra
166 giorni
G
GP della Repubblica Ceca
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
194 giorni
G
GP d'Austria
13 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
201 giorni
G
GP di Gran Bretagna
27 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
215 giorni
G
GP di San Marino
10 set
-
13 set
Prossimo evento tra
229 giorni
G
GP di Aragon
01 ott
-
04 ott
Prossimo evento tra
250 giorni
15 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
264 giorni
23 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
272 giorni
G
GP della Malesia
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
278 giorni
G
GP di Valencia
12 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
292 giorni

MotoGP, Lorenzo si ritira: "Valencia è la mia ultima gara"

condividi
commenti
MotoGP, Lorenzo si ritira: "Valencia è la mia ultima gara"
Di:
14 nov 2019, 14:19

Il maiorchino ha ufficializzato il ritiro alla fine della stagione 2019 di MotoGP. "Ho coronato i miei sogni. Amo questo sport, ma nella vita ci sono altre cose di cui occuparsi".

Sembrava l'inizio di una grande avventura, invece l'approdo di Jorge Lorenzo alla Honda è stato il passo che ha portato il maiorchino al ritiro dalla MotoGP a soli 32 anni. Fino a pochi giorni fa aveva assicurato che avrebbe proseguito con la Casa giapponese anche nel 2020, invece oggi ha convocato una conferenza stampa speciale a Valencia ed ha annunciato il suo addio alla classe regina.

Quando lo scorso anno era stato annunciato il suo ingaggio, tutti nel paddock avevano iniziato a sognare il "dream team" formato da lui e Marc Marquez, ma per Jorge la parentesi in HRC si è trasformata molto presto in un incubo.

Il feeling con la RC213V non è mai sbocciato, a causa di un motore troppo aggressivo che non permetteva di avere feeling sull'anteriore. A complicare tutto poi è arrivato il brutto infortunio vertebrale di Assen, che gli ha impedito di rendere al meglio nella seconda parte del 2019, instillandogli forse anche la paura di farsi ancora male. Una situazione che lo ha portato a prendere punti solamente in un paio di occasioni dopo la pausa estiva.

E difficoltà che a quanto pare sono diventate insormontabili e che oggi lo hanno portato a dire basta, chiudendo con un anno d'anticipo il suo rapporto con la Honda ed ascoltando quindi il monito di Carmelo Ezpeleta, che oggi era al suo fianco in conferenza, dopo che qualche giorno fa lo aveva invitato a riflettere attentamente sul suo futuro.

E' chiaro che quello di quest'anno non era il "vero" Lorenzo, ma quello di oggi è l'addio di uno dei piloti che hanno scritto la storia della MotoGP nell'ultimo decennio. I numeri parlano da soli: 3 titoli iridati nella classe regina e 2 nella 250cc, con un totale di 68 vittorie, 152 podi e 69 pole position in tutte le classi.

Il meglio lo ha mostrato in sella alla Yamaha, moto con cui ha corso dal 2008 al 2016, portandosi a casa i titoli iridati 2010, 2012 e 2015, oltre alla bellezza di 44 successi. Gli ultimi tre invece sono arrivati in sella alla Ducati, in un bienno che ha avuto tanti bassi e forse i suoi momenti più alti proprio nel momento in cui Jorge e la Rossa avevano deciso di lasciarsi a fine 2018.

Una rottura che aveva i colori di quel team che Jorge sognava fin da quando era un bambino, quella della Honda HRC, ma che purtroppo per lui ha segnato proprio l'inizio della fine...

"Grazie di aver accettato l'invito ed essere qui. Significa molto per me. Ci sono giorni importanti nella vita di un pilota: quando vinci il Mondiale, quando vinci la prima corsa, quando vinci il Mondiale e quando annunci il ritiro. Il Gran Premio della Comunitat Valenciana sarà la mia ultima gara da pilota professionista", ha aperto la conferenza Jorge.

"Tutto è cominciato quando avevo tre anni. Le persone che hanno lavorato con me conoscono l'energia e l'intensità che ho sempre messo in questo sport. Essere professionista richiede tanta dedizione. Quando ho firmato con Honda ho avuto un'ulteriore motivazione. Ho raggiunto il sogno di tutti i piloti: diventare un rider ufficiale HRC".

"Quando mi sono fatto male questa stagione mi sono chiesto: 'Ne vale la pena davvero?'. Tornavo a casa e continuavo a pensarci. La montagna mi sembrava davvero alta da scalare. Mi piace tantissimo questo sport, però a me piace vincere. Mi dispiace molto per Honda, specialmente per Alberto Puig, perché è stata la persona che mi ha dato l'opportunità di correre per HRC".

"Sia Honda che io siamo vincitori e abbiamo sempre bisogno di lottare per vincere. Posso dire di essere molto fortunato, se parliamo della mia carriera. Grazie a tutti i team in cui ho corso, anche alla mia famiglia, al mio fan club e a tutti gli appassionati che mi hanno sempre appoggiato. Auguro loro tutto il meglio. Grazie a tutti".

Jorge ha poi cercato di individuare quale sia stato il suo momento preferito della carriera. Lo ha fatto faticando, perché la lista di grandi ricordi è molto ampia, anche se è riuscito comunque a scegliere indicando il suo primo titolo nella classe regina del Motomondiale.

"Difficile dire quale sia il miglior momento della mia carriera. Però se devo scegliere dico Malesia 2010, quando ho vinto il titolo di MotoGP. Anche la prima vittoria a Rio, o il mio primo Mondiale a Valencia. Anche il mio ultimo titolo qui. La vita non si riduce solo alle moto. Ci sono tante altre cose a cui dedicarsi nella vita. Però non ho iniziato a pianificare il mio futuro".

Carmelo Ezpeleta, amministratore delegato di Dorna, ha annunciato: "Jorge diverrà una MotoGP Legend quando sarà disputato il prossimo Gran Premio di Spagna".

Scorrimento
Lista

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
1/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
2/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
3/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
4/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
5/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
6/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
7/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
8/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
9/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
10/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
11/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
12/15

Foto di: Srinivasa Krishnan

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
13/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
14/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
15/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Articolo successivo
Lorenzo parla alle 15: annuncia il ritiro!

Articolo precedente

Lorenzo parla alle 15: annuncia il ritiro!

Articolo successivo

Zarco: dall'inferno al sogno HRC in soli quattro mesi

Zarco: dall'inferno al sogno HRC in soli quattro mesi
Carica i commenti