In casa Aprilia la parola d'ordine è sempre lavorare

In casa Aprilia la parola d'ordine è sempre lavorare

Bautista oggi ha ridotto a circa 1"5 il gap dalla vetta, ma la RS-GP ha bisogno di crescere ancora

La MotoGp sbarca in Europa con il classicissimo appuntamento sulla pista di Jerez de la Frontera. Tutta la squadra di Aprilia Racing Team Gresini ha lavorato, nelle prime due sessioni di libere, su due fronti, il continuo sviluppo delle RS-GP e la preparazione alla gara di domenica.

Dopo un primo turno mattutino, servito a definire un assetto di base per le V4 di Noale, i tempi sono migliorati nel turno FP2. Nel pomeriggio Alvaro Bautista ha chiuso al 18esimo posto mettendo in luce un miglioramento nel crono. Il molto lavoro ancora da svolgere, sia in pista sia nelle riunioni tecniche, fa sperare in ulteriori margini di progresso. Anche Marco Melandri (24esimo) ha migliorato i suoi tempi rispetto al mattino.

Romano Albesiano (Responsabile Aprilia Racing): "Conclusa la primissima parte di stagione con le trasferte americane, siamo ripartiti da un assetto che a questo punto consideriamo abbastanza consolidato. Attorno a questa base abbiamo iniziato a lavorare di più sui dettagli, anche se continuiamo a fare prove piuttosto ampie su gestione motore, controlli e strategie di elettronica. Nel secondo turno siamo cresciuti come ha dimostrato la prestazione di Alvaro. Non male, anche se c’è ancora tantissimo da lavorare, soprattutto su bilanciamento ed equilibro della moto. Cosa che ci fa sperare in altri margini per migliorare".

Fausto Gresini (Team Manager): "La prestazione ottenuta oggi da Bautista è un buon avvio di weekend e tutto sommato anche Marco sembra abbastanza allineato con le performance che ha messo in mostra Alvaro. Non potevamo aspettarci grossi stravolgimenti, ma possiamo dire di aver iniziato il weekend col piede giusto. Continuiamo a lavorare sodo e ad accumulare esperienza in attesa di novità tecniche che comunque arriveranno a breve e che, siamo convinti, ci consentiranno di compiere altri passi avanti importanti".

Alvaro Bautista: "Ho provato varie soluzioni, anche di telaio, per continuare a migliorare il feeling generale con la moto. Speravo di trovare aiuto nell’esperienza delle prove fatte qui a novembre ma invece le condizioni sono troppo diverse e la pista è molto cambiata. Al mattino ho dovuto lavorare molto. I cambiamenti fatti mi hanno fatto migliorare nel pomeriggio, ma ancora dobbiamo crescere, soprattutto nelle staccate e per girare meglio col gas. Oggi lavorerò col team per trovare soluzioni per migliorare ancora nei turni di domani".

Marco Melandri: "Oggi siamo ripartiti praticamente da zero, avendo incontrato temperature elevate e condizioni completamente diverse da quelle dei test effettuati qui in autunno: c’è perciò ancora tanto lavoro da fare, anche se tra il primo e il secondo turno siamo comunque riusciti a migliorare i nostri tempi. Domani proveremo ad avvicinarci di più ai piloti davanti a noi".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Marco Melandri , Alvaro Bautista
Articolo di tipo Ultime notizie