Pedrosa: "Ci manca qualcosa nei primi giri"

Dani si lamenta del nuovo telaio della Honda, ma ammette anche che Marquez sembra imbattibile ora

Pedrosa:
29 punti da recuperare sono già tanti dopo appena quattro gare. E dire che Dani Pedrosa è salito sul podio anche oggi, come aveva già fatto nelle prime tre gare della stagione, ma in questo momento il suo compagno di box Marc Marquez è davvero inarrestabile, soprattutto nelle prime fasi di gara, nelle quali invece "Camomillo" fatica a trovare il feeling con la sua Honda RC213V. Anche a Jerez de la Frontera, infatti, lo spagnolo ha dato il meglio di sé nella seconda parte di gara, nella quale è riuscito ad andare a riprendere le due Yamaha, scavalcando quella di Jorge Lorenzo, ma rimanendo dietro a quella di Valentino Rossi, dovendo accontentarsi del terzo posto dopo un tentativo d'assalto all'ultimo giro. "Mi è mancato il ritmo all'inizio della gara. Quando ho visto che Marc scappava via, ho provato a forzare anche io, ma mi si chiudeva l'anteriore, quindi ho cercato di non spingere troppo con la gomma nuova ed il pieno. Lui invece riusciva a girare in 1'39" ed era davvero impossibile seguirlo. Sono rimasto dietro alle due Yamaha ed ho provato ad avvicinarmi, ma facevo davvero una gran fatica ed ho rischiato anche di cadere due o tre volte. Verso la fine ho finalmente trovato un buon ritmo e sono andato a prendere Lorenzo. Quando l'ho passato mi sono messo all'inseguimento di Valentino e all'ultimo giro sono riuscito a chiudere tutta la distanza, ma non a sorpassarlo. Se ci fosse stato ancora un girò, chissà..." ha detto parlando della gara di oggi. Dani non ha avuto problemi poi ad ammettere di non trovarsi benissimo con il telaio che la Honda ha realizzato quest'anno: "Il telaio nuovo non mi piace tanto quanto mi piaceva quello dell'anno scorso, ma abbiamo cambiato anche tutta la ciclistica della moto per essere più veloci anche verso la fine della gara, ma ora ci manca qualcosa nelle prime fasi. Purtroppo questo weekend non sono riuscito a trovare il setting giusto e poi ero anche un po' stanco dopo il ritorno dall'Argentina, ma devo ammettere che in questo momento Marc è più forte". La speranza è di trovare un miglioramento nel set-up nei test di domani: "Purtroppo in questa fase siamo veloci alla fine della gara, ma non riusciamo ad esserlo altrettanto nei primi giri. Inoltre Marquez sta vivendo un gran momento, con quattro vittorie di fila, quindi speriamo di trovare un miglioramento nei test di domani, perchè il vantaggio di Marc sta cominciando ad essere davvero molto importante in campionato".
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie