Dovizioso: "Una seconda fila inaspettata"

Con questo caldo il ducatista non si aspettava di essere tanto veloce, ma non è ottimista per la gara

Dovizioso:
Andrea Dovizioso si è qualificato al sesto posto per il Gp di Spagna, quarto round del Campionato MotoGp 2014, che si svolgerà domani presso il Circuito di Jerez de la Frontera. Il pilota del Ducati Team, che aveva concluso all’ottavo posto le tre sessioni di prove libere che danno accesso diretto alla Q2, ha poi migliorato di un paio di decimi nel corso del turno finale di qualifica, utilizzando due pneumatici posteriori extra-soffici. Il suo secondo run l’ha proiettato al sesto posto, a un secondo dal vertice. Meno positiva la seconda giornata per Cal Crutchlow, risalito sulla GP14 solo ieri dopo aver saltato il Gp della Repubblica Argentina per l’infortunio alla mano destra subito ad Austin. Alle prese con un crescente dolore a causa dello sforzo e delle sollecitazioni, il pilota britannico ha provato a concludere la sua giornata con una prestazione dignitosa, ma si è dovuto accontentare del quarto posto nelle Q1, che non gli ha consentito il passaggio in Q2. Cal partirà quindi in quinta fila per la gara di domani. Michel Pirro, collaudatore del Ducati Test Team, ha terminato le qualifiche al diciassettesimo posto dopo una mattinata abbastanza positiva, quando aveva girato appena fuori dai primi dieci. Il pilota di San Giovanni Rotondo partirà quindi dalla sesta fila. Andrea Dovizioso: "Sono molto contento della qualifica e del tempo che ho fatto, per di più girando da solo. Credo di aver sfruttato bene la moto in queste condizioni molto difficili perché la temperatura è molto elevata per le gomme che abbiamo a disposizione. Ho ottenuto una seconda fila inaspettata e questo ci aiuterà per la gara, perché Jerez è una pista stretta, dove nei primi giri puoi perdere tanti secondi se non parti davanti. Sono un po’ preoccupato per la gara, perché non siamo così veloci sul passo e soprattutto caliamo molto dopo alcuni giri: quando fa così caldo per noi diventa tutto più difficile. Secondo me, dopo i primi cinque piloti ci sarà un gruppetto con un passo simile, e dovremo combattere con loro in gara: partire dalla seconda fila sicuramente ci aiuterà". Cal Crutchlow: "Sono deluso dal risultato finale e dalla mia posizione in griglia, ma probabilmente è andato tutto come era prevedibile in questo weekend. Abbiamo sofferto di una mancanza di grip sia all’avantreno sia al posteriore, e non avevo abbastanza fiducia per spingere al massimo. Quando ho tentato di forzare di più ho commesso degli errori ed ero sempre vicino al limite. Ho comunque fatto del mio meglio, ma i tempi erano molto vicini e mi è dispiaciuto non passare al turno di qualifiche decisivo. La mano mi fa sempre più male dopo ogni sessione ma, grazie anche ai trattamenti della Clinica Mobile, spero di essere in grado di fare una bella gara domani". Michele Pirro: "Stamattina non era andata male perché ero vicinissimo ai primi dieci, solo che oggi pomeriggio abbiamo provato alcune nuove soluzioni e non sono riuscito a migliorare. Ho usato solo una gomma extra-soffice e forse questo mi ha penalizzato, magari usandone un’altra avrei potuto togliere quei decimi che potevano servire. Ma ormai è andata così, e sicuramente la mia posizione di partenza non è facile. Peccato perché durante tutto il weekend abbiamo fatto dei turni di prova abbastanza positivi. Comunque il feeling con la GP14 è decisamente migliorato rispetto all’Argentina".
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Andrea Dovizioso , Cal Crutchlow , Michele Pirro
Articolo di tipo Ultime notizie