Indianapolis, Libere 2: Marquez davanti a Iannone

Indianapolis, Libere 2: Marquez davanti a Iannone

Ottimo l'italiano, che realizza il tempo con le gomme più dure a disposizione della Ducati. Rossi solo nono

Con il rischio concreto dell'arrivo della pioggia nelle Libere 3 di domani mattina, gli ultimi dieci minuti del secondo turno di prove libere del Gp di Indianapolis di MotoGp sono stati davvero infuocati, con tutti i big che hanno montato le gomme nuove per realizzare dei tempi che gli garantissero un posto nella top ten cumulativa.

Dopo aver faticato nella prima sessione, il leader del Mondiale Marc Marquez è tornato a mettere tutti in fila con la sua Honda RC213V: lo spagnolo è stato l'unico capace di infrangere la barriera dell'1'33" con il suo 1'32"882 ed in questo modo ha staccato di 222 millesimi uno strepitoso Andrea Iannone, che ha piazzato la sua Ducati al secondo posto utilizzando la gomma media (la più dura a disposizione per le moto in concessione "Open").

La cosa interessante è che nelle prime tre posizioni troviamo tre moto differenti, perché a seguire c'è la Yamaha di Jorge Lorenzo, che però paga ben mezzo secondo nei confronti di "El Cabronsito". Molto vicino al maiorchino c'è anche Andrea Dovizioso, che oggi ha montato la nuova carena della sua GP14, in attesa di poter sfruttare anche il nuovo propulsore da domani.

La top five si completa con un Dani Pedrosa risalito molto in classifica dopo le difficoltà della mattinata, anche se il gap di 611 millesimi nei confronti della RC213V gemella rimane pesante. Vicinissimi a "Camomillo" ci sono poi l'altra Honda di Stefan Bradl ed un sorprendente Yonny Hernandez, addirittura settimo con la vecchia GP13. Il colombiano è stato bravissimo a sfruttare il traino di Iannone per realizzare questa performance.

Il quadro della top ten si completa poi con Aleix Espargaro, che quindi si conferma ancora una volta il migliore tra i piloti "Open" con la sua Forward Yamaha, precedendo le due M1 di un Valentino Rossi che non è riuscito a dare un seguito al miglior tempo della FP1 e di Bradley Smith.

Questo vuol dire che se domattina dovesse effettivamente piovere, ci saranno piloti del calibro di Pol Espargaro, Cal Crtuchlow ed Alvaro Bautista a dover cercare l'accesso alla Q2 passando per la Q1.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Jorge Lorenzo , Andrea Iannone
Articolo di tipo Ultime notizie