MotoGP: il test di Sepang per ora è confermato

L'IRTA ha comunicato alle squadre che dalla Malesia sono arrivate indicazioni favorevoli e, salvo un peggioramento della situazione COVID-19, i test si svolgeranno regolarmente dal 19 al 21 febbraio.

MotoGP: il test di Sepang per ora è confermato

Anche se ancora non c'è una conferma ufficiale, la MotoGP va verso uno svolgimento regolare dei test di Sepang. E' questo infatti quello che l'IRTA ha comunicato alle squadre nelle ultime ore.

La Dorna ha infatti ricevuto delle indicazioni favorevoli e, salvo un significativo peggioramento della situazione legata al COVID-19 in Malesia, l'intenzione è quella di disputare il primo test del 2021 come previsto, quindi dal 19 al 21 febbraio.

Ma non solo, perché sarebbe confermato anche lo shakedown per i collaudatori da 14 al 16 dello stesso mese. Tuttavia, alle squadre per il momento è stato chiesto anche di mantenere un certo livello di precauzione.

E' stato infatti suggerito di evitare di prenotare voli non rimborsabili, ma anche di attendere ancora per le prenotazioni alberghiere, perché è molto probabile che nei prossimi giorni possano essere indicati degli hotel specifici in cui soggiornare al fine di realizzare delle bolle circuito-albergo.

Se non altro questo è un primo segnale positivo per andare nella direzione di una stagione più "normale" per la MotoGP, dopo che quella 2020 è stata decisamente condizionata dalla pandemia del Coronavirus, con 14 gare tutte molto ravvicinate tra loro e tutte in Europa.

Non bisogna dimenticare che la trasferta a Sepang di febbraio sarebbe la prima fuori dal Vecchio Continente per la classe regina a distanza di quasi un anno da quelli di quest'anno in Qatar.

A Losail, infatti, hanno corso solo la Moto2 e la Moto3, già presenti in circuito avendo fatto i test successivamente, mentre la MotoGP aveva già pagato lo scotto delle limitazioni di viaggio imposte dal COVID-19.

condividi
commenti
Ecco la Ducati di Luca Marini griffata Sky Racing Team VR46
Articolo precedente

Ecco la Ducati di Luca Marini griffata Sky Racing Team VR46

Articolo successivo

Pol Espargaró: “Ecco la mia paura più grande all’arrivo in Honda”

Pol Espargaró: “Ecco la mia paura più grande all’arrivo in Honda”
Carica i commenti