MotoGP: il GP d'Argentina è confermato. Per ora...

Gli organizzatori della gara sudamericana hanno rassicurato tutti sul regolare svolgimento dell'evento. Ma la situazione potrebbe ancora mutare com'è capitato per la Thailandia.

MotoGP: il GP d'Argentina è confermato. Per ora...

Il calendario 2020 di MotoGP subise di ora in ora mutamenti molto importanti a causa della crisi innescata dal Coronavirus. Dopo la cancellazione del Gran Premio del Qatar e il rinvio - che ha il sapore dell'annullamento - del Gran Premio di Thailandia, il Mondiale dovrebbe incominciare ad aprile con il Gran Premio degli Stati Uniti previsto ad Austin.

Poco fa, però, sono arrivate rassicurazioni da parte degli organizzatori del Gran Premio d'Argentina, che a oggi è il secondo appuntamento del Mondiale dopo quanto accaduto ai gp di Qatar e Thailandia.

Orlando Terranova, concorrente della Dakar nella categoria Auto e amministratore delegato del Grupo OSD (promotori dell'evento), assieme all'amministratore delegato della Dorna, Carmelo Ezpeleta, ha confermato che la gara sudamericana prevista dal 17 al 19 d'aprile si terrà regolarmente sul tracciato di Termas de Rio Hondo.

"Al momento l'Argentina non ha restrizioni legate al Coronavirus e non si temono problemi grazie al protocollo della sicurezza emesso dal Ministero della Salute della nazione sudamericana".

"I casi del Qatar e della Thailandia sono differenti, perché i rispettivi governi hanno attuato prevenzione e restrizioni sui viaggi delle persone provenienti dall'Italia, una delle nazioni che di recente ha presentato più casi di persone contagiate".

"Nel circus della MotoGP c'è tanto personale italiano, ma è davvero molto facile per l'organizzazione avere il controllo di ogni passeggero. Inoltre i team avranno cura particolare di membri che dovessero presentare sintomi, generando azioni che prevedono la cura e il controllo del personale stesso".

"Il Gran Premio d'Argentina sarà svolto regolarmente nelle date previste e continuerà a far parte del calendario 2020", ha concluso Terranova.

Una rassicurazione che a team e appassionati farà piacere, ma questo non implica l'assoluta certezza del regolare svolgimento dell'evento. Ricordiamo infatti che un comunicato simile era stato emezzo anche dagli organizzatori del Gran Premio di Thailandia, ma poi oggi gli stessi sono stati costretti a rinviarlo per le disposizioni date dal governo locale. Al momento il GP d'Argentina è confermato, ma potrebbero esserci ulteriori sviluppi nelle prossime settimane.

condividi
commenti
Ezpeleta: "Ci sarà sicuramente una stagione 2020 di MotoGP"
Articolo precedente

Ezpeleta: "Ci sarà sicuramente una stagione 2020 di MotoGP"

Articolo successivo

Dorna prova a spostare Aragon per trovare posto alla Thailandia

Dorna prova a spostare Aragon per trovare posto alla Thailandia
Carica i commenti