Honda prova il freno posteriore a pollice sulla RC213V

Honda prova il freno posteriore a pollice sulla RC213V

E' questo uno degli accorgimenti che Marquez e Pedrosa hanno valutato a Brno sulla moto 2014

Nonostante la pioggia l'abbia rallentata martedì, la Honda HRC ha deciso di non sfruttare fino in fondo la terza ed ultima giornata di test a disposizione sul tracciato di Brno, concludendo i suoi lavori intorno all'ora di pranzo.

Molto limitato il chilometraggio odierno di Dani Pedrosa, che si è accontentato di completare appena 16 tornate sulla moto 2014. Più impegnativa invece la mattinata di Marc Marquez: il campione del mondo in carica ha guidato l'attuale RC213V per 41 giri, concedendosene anche altri cinque in sella al prototipo dell'anno prossimo.

"Il test è andato abbastanza bene, soprattutto oggi, perché la pista ha finalmente raggiunto un buon livello di grip. I tempi hanno cominciato ad essere interessanti, inoltre abbiamo avuto modo di confermare le sensazioni positive sulla moto 2015. La cosa più importante è che siamo riusciti appunto a provare la moto nuova, ottenendo dei feedback positivi. Inoltre la Honda ci ha portato degli aggiornamenti per la RC213V attuale, che ci hanno consentito di effettuare delle prove di elettronica, freni e set-up più in generale. Siamo soddisfatti, perché abbiamo girato molto e raccolto tantissimi dati. Ora possiamo prenderci una pausa che credo sia meritata" è stato il commento di "El Cabronsito".

"Alla fine abbiamo messo insieme davvero tanti giri. Il tempo è stato buono ed abbiamo potuto provare tante cose, in particolare dei piccoli aggiustamenti alla moto attuale. Si tratta di cose pensate per il futuro, ma alcune di queste potranno essere utilizzate fin dalle prossime gare. Nel complesso sono felice di questi tre giorni, perché credo che abbiamo fatto un passo avanti dal punto di vista dell'elettronica, che dovrebbe migliorare il comportamento della moto. Inoltre abbiamo provato la moto nuova, dando i primi feedback ai tecnici, che quindi ora potranno portare avanti lo sviluppo" ha aggiunto Dani Pedrosa.

Tra le novità provate in quest'ultima giornata c'è anche una nuova leva del freno posteriore, che si aziona con il pollice e non più con il piede destro. Una soluzione di questo tipo era già stata utilizzata ai tempi di Mick Doohan, ma per questioni legate all'infortunio del campione australiano. Non essendoci ragioni di questo tipo per i due piloti attuali, si può ipotizzare che si tratti di un accorgimento esclusivamente prestazionale.

Il direttore tecnico Takeo Yokoyama però non si è sbilanciato troppo sull'argomento: "Nel complesso è stato un test positivo, anche se le condizioni della pista non erano perfette, perché è difficile mantenere le traiettorie pulite quando ci sono solo due moto. Marc e Dani hanno completato il programma di prove che avevano stilato ed hanno testato alcuni piccoli sviluppi, tra cui un freno posteriore che si aziona con il pollice".

Sulla RC213V 2015 ha poi aggiunto: "I commenti sono stati abbastanza misti, ma questo è normale quando una nuova moto va in pista per la prima volta. Per essere il debutto comunque siamo ragionevolmente soddisfatti, perché ora sappiamo in quale direzione continuare".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie