Honda 2016: Marquez e Pedrosa non si sbilanciano

Honda 2016: Marquez e Pedrosa non si sbilanciano

Prima di un giudizio la vogliono provare domani con le Michelin. Trovate buone soluzioni per la moto attuale

Dop Hiroshi Aoyama nella giornata di ieri, oggi è toccato a Marc Marquez e Dani Pedrosa saggiare per la prima volta la versione 2016 della Honda RC213V nel secondo giorno dei test di Misano.

Nonostante una banale scivolata senza conseguenze, il campione del mondo in carica si è dato parecchio da fare, completando ben 86 giri con un best di 1'32"00. Un tempo sicuramente favorito dal nuovo manto d'asfalto, ma clamoroso se si pensa che lo scorso anno la pole fu di 1'33"238 e che oggi il fondo è arrivato a toccare la temperatura di 60 gradi.

"El Cabronsito" ha anche lavorato sulla messa a punto della sua attuale RC213V, trovando degli spunti interessanti: "Sono felice per come sono andati questi due giorni, abbiamo fatto un ottimo lavoro sulla messa a punto ed ora mi sento molto più tranquillo. Soprattutto questa mattina, quando la temperatura era più bassa, siamo riusciti a trovare una soluzione che ha migliorato il mio feeling. Adesso dobbiamo vedere se funzionerà anche sui prossimi circuiti".

Sul nuovo prototipo poi non si è sbilanciato troppo: "Ho provato la moto 2016 e mi è parso di vedere qualcosa di buono, ma lo valuteremo anche domani con le gomme dell'anno prossimo per dare ancora più dati agli ingegneri della HRC. Nel pomeriggio la temperatura dell'asfalto era davvero alta, ma sono felice del ritmo che sono stato in grado di mantenere in quelle condizioni".

Positivo anche il bilancio a fine giornata di Dani Pedrosa, autore di 71 giri, il migliore in 1'32"66, pure lui comunque di poche parole sulla moto 2016: "Sono stati due giorni produttivi: abbiamo lavorato bene sulla moto attuale, trovando quella che può essere una buona base per i prossimi Gp. E' stata molto dura, perché la temperatura era molto alta, ma sono felice. Ho fatto anche un paio di run con la moto 2016 perché era importante dare agli ingegneri qualche feedback sulla direzione che stiamo prendendo. Domani la proveremo di nuovo con le gomme Michelin e sarà più importante perché è queste gomme che dovrà lavorare".

Come ha anticipato Dani, infatti, i due portacolori della HRC si fermeranno in Romagna anche domani per portare avanti lo sviluppo delle coperture francesi in vista della prossima stagione.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie