MotoGP: Ducati pronta all'assalto del Red Bull Ring

Sulla pista che l'ha vista trionfare cinque volte in sei appuntamenti la Ducati è pronta ad affrontare la gara che segna il ritorno della MotoGP per andare a caccia dell'ennesimo successo al Red Bull Ring con Bagnaia e Miller.

MotoGP: Ducati pronta all'assalto del Red Bull Ring

Dopo una lunga pausa estiva di cinque settimane, il Ducati Lenovo Team è pronto ad iniziare la seconda metà del Campionato Mondiale MotoGP 2021, ripartendo con un doppio appuntamento sul Red Bull Ring.

Situato nei pressi di Zeltweg, il tracciato austriaco ospiterà infatti il decimo round della stagione, il GP di Stiria, in programma questa domenica, ed anche il GP d’Austria il fine settimana successivo, dal 13 al 15 agosto.

Per Ducati si tratta di un appuntamento storicamente favorevole, visto che nelle sei gare finora disputate al Red Bull Ring, la casa di Borgo Panigale è riuscita a trionfare in ben cinque occasioni, ottenendo proprio qui il suo cinquantesimo successo in MotoGP lo scorso anno con Andrea Dovizioso.

Ducati conta inoltre su un totale di nove podi sul tracciato austriaco, l’ultimo ottenuto da Jack Miller, secondo nella passata edizione del GP di Stiria con la Desmosedici GP del Pramac Racing Team.

Pecco Bagnaia, che lo scorso anno era stato costretto a saltare i due GP disputati in Austria dopo l’infortunio subito alla gamba destra in Repubblica Ceca, torna in pista determinato ad iniziare al meglio la sua seconda parte di stagione, con l’obiettivo di accorciare le distanze in classifica generale dal leader Quartararo.

Pecco è attualmente terzo a 47 punti dal pilota francese. Jack Miller, quinto nel Mondiale con 100 punti, vuole essere anche quest’anno tra i protagonisti, tornando a lottare per le posizioni alte della classifica sul circuito austriaco. Dopo nove round, Ducati è seconda nel Campionato Costruttori con 177 punti, mentre il Ducati Lenovo Team è secondo nella classifica squadre con 209 punti.

Francesco Bagnaia: “Questa lunga pausa di cinque settimane mi è servita per ricaricare le batterie ed ora sono pronto ad affrontare la seconda parte della stagione. Ho davvero molta voglia di ritornare in sella alla mia Desmosedici GP e soprattutto di ritornare a correre in Austria".

"Lo scorso anno infatti ero stato costretto a saltare entrambi gli appuntamenti disputati qui a causa dell’infortunio alla gamba destra. Al Red Bull Ring nel 2019, anno del mio debutto in MotoGP, ero riuscito a chiudere al settimo posto, mentre Ducati ha vinto cinque delle sei gare disputate finora su questa pista, perciò sono convinto che ci siano tutte le condizioni per poter lottare per un buon risultato! Sono determinato a ripartire con il piede giusto in questa seconda parte del Campionato”.

Jack Miller: "Sono entusiasta di ritornare in pista questo fine settimana! In queste cinque settimane di pausa ho potuto allenarmi con la mia Panigale V4 S, divertendomi anche con gli altri piloti Ducati a Misano. Ora abbiamo una doppietta al Red Bull Ring, in Austria, dove lo scorso anno ho sfiorato la vittoria".

"Nel 2020, sono salito sul podio qui due volte, sia nel GP d’Austria, che ho chiuso al terzo posto, che nel GP di Stiria, dove sono arrivato secondo. È un tracciato storicamente favorevole a Ducati, ma mi aspetto che siano tanti i piloti competitivi quest’anno. In ogni caso noi faremo del nostro meglio, come sempre, per stare davanti e chiudere il fine settimana con un buon risultato”.

condividi
commenti
KTM su Pedrosa: “Potremmo vederlo anche a Misano”
Articolo precedente

KTM su Pedrosa: “Potremmo vederlo anche a Misano”

Articolo successivo

Quartararo: "Ragiono gara per gara senza pensare al mondiale"

Quartararo: "Ragiono gara per gara senza pensare al mondiale"
Carica i commenti