Dovizioso tentenna: Ducati vira su Aleix Espargaro?

Dovizioso tentenna: Ducati vira su Aleix Espargaro?

La trattativa con il forlivese è in stallo per questioni economiche e sarebbe già pronto un biennale per lo spagnolo

Spunta uno scenario completamente nuovo nel mercato piloti della Ducati per la MotoGp: se fino a qualche giorno fa il rinnovo di Andrea Dovizioso sembrava una pura formalità, ora la trattativa tra il pilota forlivese e la Casa di Borgo Panigale sembra aver trovato una fase di stallo.

La cosa è stata confermata anche dal manager di "Dovipower", Simone Battistella, che alla Gazzetta dello Sport ha detto: "Ci sono ancora dei margini di trattativa, ma nessuna delle due parti ha detto all'altra che vuole chiudere". La motivazione di questa empasse sembra legata alle questioni economiche, perché la Rossa offre un altro biennale a 2 milioni di euro all'anno, cifra inferiore ai 2,5 che guadagna attualmente. E Andrea sicuramente non crede di essersi svalutato. Anzi, pensa che parte della crescita di quest'anno sia dovuta anche al suo lavoro molto paziente, quindi vorrebbe che la cosa gli fosse riconosciuta.

Ed ecco che in questo scenario potrebbe essersi insinuato un nome nuovo, quello di Aleix Espargaro: lo spagnolo è un pupillo di Gigi Dall'Igna, che ne ha sempre tessuto le lodi nei due anni vissuti a lavorare insieme sulla ART-Aprilia del Team Aspar, inoltre non è un mistero che sia alla ricerca di una moto ufficiale dopo essere stato l'assoluto dominatore della scena "Open" in questa stagione con la Forward Yamaha.

Si dice che per lui sia già pronto un contratto da 1,5 milioni di euro a stagione, sul quale mancherebbe solamente la firma, che potrebbe arrivare a breve. Per Dovizioso invece, qualora decidesse di rompere definitivamente con la Ducati, resterebbe l'opzione Suzuki: i giapponesi probabilmente offrono un contratto più importante, ma forse più incognite dal punto di vista tecnico (alle porte di Bologna c'è molto ottimismo sulla GP15, la prima vera Ducati di Gigi Dall'Igna).

Nell'ambito di tutta questa situazione, non bisogna dimenticare poi che Cal Crutchlow (operato ieri a Barcellona dal Dottor Mir) ha un'opzione a suo favore che scade a fine luglio e che anche per lui l'unica alternativa è la Suzuki. Ma è anche vero che la Casa di Hamamatsu verosimilmente non dispone del budget per ingaggiare sia lui che "Dovi", quindi uno dei due sembra inesorabilmente obbligato a continuare a legare il suo destino alla Rossa.

Se dovesse arrivare Aleix Espargaro, quello che rischia più concretamente di rimanere al palo è Andrea Iannone: la Ducati ha già esercitato l'opzione su di lui per il 2015. Dunque, se ci sarà un posto libero nel Factory Team sarà suo. In caso contrario però dovrà accontentarsi di continuare a lavorare con il Team Pramac, disponendo comunque di un trattamento da pilota ufficiale. E non dimentichiamoci che nello sfondo c'è sempre anche l'ombra di Jorge Lorenzo, anche se per lui la Ducati sembra più una tentazione per il 2016 che per l'immediato.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Andrea Dovizioso , Cal Crutchlow , Aleix Espargaro , Andrea Iannone
Articolo di tipo Ultime notizie