Contatti tra la Suzuki ed Andrea Dovizioso per il 2015

Contatti tra la Suzuki ed Andrea Dovizioso per il 2015

Lo ha ammesso il manager del forlivese: sembra un'opzione prioritaria rispetto al rinnovo in Ducati

Nelle ultime settimane si è parlato con una certa insistenza dell'interesse della Suzuki, prossima a fare il suo ritorno in veste ufficiale sulla scena della MotoGp nel 2015, per Dani Pedrosa. Lo spagnolo ormai è diventato piuttosto chiaramente la seconda guida in casa Honda, dove a spopolare è Marc Marquez, quindi potrebbe anche cercare una nuova avventura l'anno prossimo. Il team manager Davide Brivio però ci aveva tenuto a precisare che per il momento non c'erano stati contatti con Dani ed il suo entourage. Ad ammettere di aver parlato con la squadra della Casa di Hamamatsu è stato invece Simone Battistella, ovvero il manager di Andrea Dovizioso. Anche il contratto che lega il forlivese alla Ducati andrà in scadenza alla fine di quest'anno e, dopo un campionato complicato come quello dello scorso anno, è lecito che "Dovipower" voglia guardarsi in giro. E anche le parole che ha aggiunto sulla possibile permanenza in Ducati, nonostante i progressi di queste prime gare, sembrerebbero spingere in questa direzione. "Abbiamo parlato per cercare di comprendere il loro approccio e quello che stanno facendo, ma è un qualcosa che va fatto con tutti. Penso che la Suzuki abbia già capito quali sono i piloti che le interessano di più, ma da parte nostra non è ancora successo niente con loro, ma neppure con la Ducati" ha spiegato a MotorCycleNews. Il manager dell'italiano comunque non ha negato che questa opzione sarebbe interessante: "La Suzuki è sempre stata una buona opzione. Se guardiamo dov'erano quando si sono fermati, avevano ottenuto dei buoni risultati e credo che avessero una moto in grado di puntare al podio. All'epoca Bautista era molto giovane e penso che con un top rider ci sarebbero saliti in diverse occasioni. Se prenderanno dei buoni piloti, potranno essere molto vicini fin dall'inizio dell'anno prossimo". La permanenza in Ducati non è da escludere a priori, anche se le parole di Battistella in merito sembrano quasi una sentenza: "Penso che la situazione tecnica attuale non sia ancora abbastanza per convincerlo a rimanere. Molto dipenderà dal rapporto di fiducia tra Andrea e Gigi Dall'Igna. L'inizio del loro rapporto è stato molto buono, ma non credo che ci sia abbastanza tempo per vedere in pista una svolta tale da convincerlo a rimanere".
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Andrea Dovizioso
Articolo di tipo Ultime notizie