Colaninno vuole l'Aprilia sul podio entro due anni

Colaninno vuole l'Aprilia sul podio entro due anni

Non nasconde le sue ambizioni all'EICMA. Albesiano intanto è convinto che il nuovo motore sia già competitivo

L'Aprilia è reduce dalla bellissima doppietta iridata di Losail, dove sono arrivati il titolo Superbike sia tra i Costruttori che tra i piloti grazie alla bellissima rimonta di Sylvain Guintoli, ma a quanto pare a Noale hanno già iniziato a spostare lo sguardo sul futuro.

O almeno questo è quello che ha lasciato intendere Roberto Colaninno, presidente ed amministratore del Gruppo Piaggio, che parlando della prossima avventura in MotoGp dal sul palco dell'EICMA ha detto: "Tra due anni mi aspetto di vedere l'Aprilia davanti e tutti gli altri dietro". Poi ha un po' corretto il tiro, spiegando che si riferiva al podio, ed ha aggiunto: "Per il primo anno ci vuole pazienza, ma tra due è possibile".

Del resto le prime indicazioni che sono arrivate dal nuovo prototipo, che sarà portato in gara da Alvaro Bautista e molto probabilmente anche da Marco Melandri, sono state positive, soprattutto per quanto riguarda il propulsore.

In questo senso è stato chiaro il direttore delle attività sportive Romano Albesiano: "Il motore MotoGp 2015 derivato da quello Superbike ha già girato. E va fortissimo, più di quelle che erano le aspettative. In MotoGp però non servono solo i cavalli, ci vuole il pacchetto. Ma avere un motore subito competitivo è una bella partenza".

Ora non resta che attendere la settimana prossima, quando la moto esordirà in mezzo al resto del gruppo nei test collettivi di Valencia per farsi un'idea di quello che potrà essere il suo potenziale.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie