Stoner dà indicazioni sulle Michelin alla Honda

condividi
commenti
Stoner dà indicazioni sulle Michelin alla Honda
Di: Matteo Nugnes
30 ott 2014, 09:03

Casey ha completato tutto il programma che la HRC aveva preparato per questi due giorni di test

Si sono conclusi senza intoppi i due giorni di test di Casey Stoner sulla Honda RC213V 2015 a Motegi. A differenza delle apparizioni delle scorso anno, che erano state tormentate dal maltempo, ieri ed oggi l'australiano ha trovato il sole ad attenderlo ed ha potuto completare tutto il programma di lavoro che era stato stilato dalla HRC.

L'obiettivo primario era quello di un confronto tra le attuali gomme Bridgestone ed il primo step delle Michelin che arriveranno nel 2016. La Honda aveva già avuto modo di provarle, ma solamente con i suoi collaudatori. E' chiaro che mettere in sella un due volte campione del mondo, per quanto fermo da un anno, possa essere stato più probante.

Casey, dunque, ha dato le prime indicazioni su ciò che serve a livello di setting per adattare la moto alle nuove coperture, ma pare che abbia valutato anche alcuni piccoli aggiornamenti a livello di motore.

Peccato che gli uomini della HRC per il momento non abbiano voluto rendere pubblici i tempi realizzati da Stoner, perché sicuramente c'era tanta curiosità di capire se a due anni dal suo ritiro sarebbe ancora in grado di essere competitivo in sella ad una MotoGp.

"Mi ci è voluto un po' di tempo ad abituarmi a guidare la moto dopo un anno di assenza. Ma mi sentivo abbastanza a mio agio, quindi sono tornato ad essere veloce piuttosto rapidamente e abbiamo completato il programma di prove che era stato previsto dalla HRC" ha detto Casey.

"Il primo giorno è andato bene: ho provato sia i set-up di Marquez che quelli di Pedrosa sulla moto 2015 e abbiamo trovato alcune differenze interessanti, ottenendo dei dati utili. Abbiamo fatto anche un lavoro di sviluppo sul motore e provato alcuni nuovi elementi che la Honda ha introtto qui. Oggi poi ho provato le gomme Michelin per il 2016. E' stato tutto molto positivo e siamo riusciti a mettere insieme tanti giri" ha concluso.

Prossimo articolo MotoGP
Hernandez-Ducati: c'è anche un'opzione per il 2016

Previous article

Hernandez-Ducati: c'è anche un'opzione per il 2016

Next article

Pol Espargaro non dovrà operarsi al piede sinistro

Pol Espargaro non dovrà operarsi al piede sinistro

Su questo articolo

Serie MotoGP
Piloti Casey Stoner
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie