MotoGP: cancellate le gare di Silverstone e Phillip Island

La pandemia di Coronavirus ha costretto gli organizzatori a rivedere tutti i calendari in base alle restrizioni e per le gare in Gran Bretagna e Australia non c'è stata alternativa al rimandarle al 2021.

MotoGP: cancellate le gare di Silverstone e Phillip Island

La stagione 2020 di MotoGP dovrà fare a meno dei round in Gran Bretagna e Australia.

Notizie come questa sono ormai nell'aria da quando è scoppiata la pandemia di Coronavirus, ma FIM, IRTA e Dorna Sports hanno comunque cercato una soluzione per provare a recuperarle.

La revisione dei calendari di tutte le categorie non hanno però dato scampo né a Silverstone, dove la gara era in programma il weekend del 28-30 agosto, e né a Phillip Island il 23-25 ottobre.

"Siamo molto dispiaciuti che sia stato cancellato l'evento di MotoGP - ha dichiarato Stuart Pringle, AD di Silverstone - Abbiamo ancora in mente l'episodio triste del 2018, ma stavolta abbiamo supportato la decisione visti i tempi difficili e particolari. Ringrazio i fan per il loro sostegno e la pazienza, pensiamo già all'edizione 2021 dove speriamo si possano tutti divertire".

Paul Little, presidente dell’Australian Grand Prix Corporation, ha aggiunto: “Siamo estremamente dispiacituti per gli appassionati del MotoGP di Victoria, dell’Australia e di tutto il pianeta perché quest’anno non potranno vedere i migliori piloti al mondo gareggiare su uno dei migliori circuiti del pianeta ma è stata presa la decisione giusta. Torneremo ad essere protagonisti più che mai nel 2021”.

Carmelo Ezpeleta, AD di Dorna Sports, ha commentato: “Ci rattrista dover annunciare la cancellazione di questi eventi emblematici e il motivo è legato ai problemi logistici e operativi derivanti dalla pandemia di coronavirus e dalla riorganizzazione del calendario. Silverstone e Phillip Island sono sempre stati due degli appuntamenti più emozionanti della stagione. Entrambe le piste non vengono mai a meno alla promessa di offrire alcune delle gare più vicine al nostro campionato. A nome di Dorna, vorrei ringraziare ancora una volta i tifosi per la loro comprensione e pazienza nell’attesa che la situazione migliori. Non vediamo l’ora di tornare a Silverstone e Phillip Island il prossimo anno per altre incredibili battaglie”.

condividi
commenti
MotoGP, buone indicazioni per KTM nel primo test post-COVID
Articolo precedente

MotoGP, buone indicazioni per KTM nel primo test post-COVID

Articolo successivo

MotoGP, KTM: “Il congelamento motori non frenerà il progresso”

MotoGP, KTM: “Il congelamento motori non frenerà il progresso”
Carica i commenti