Marquez: "Non penso a vincerle tutte!"

Marc però non ha detto che non ci proverà, anche se Rossi e Lorenzo sono pronti a mettergli i bastoni tra le ruote

Marquez:
Nella tradizionale conferenza stampa del giovedì è partito ufficialmente Gran Premi Monster Energy de Catalunya alla presenza dei piloti MotoGp Marc Marquez, Valentino Rossi, Jorge Lorenzo, Pol Espargaro ed Andrea Iannone, cui si è unito il leader della classifica Moto2 Tito Rabat. Con sei vittorie su sei conquistate finora nel 2014 e un vantaggio di 53 punti in classifica sul secondo, il pilota della Repsol Honda Marc Marquez è comprensibilmente ottimista per la sua gara di casa, ma invita comunque alla calma circa il suo tabellino di marcia in Campionato: "Giá vincere sei gare consecutive è difficile, figurarsi vincerle tutte. Ci vogliono forza e motivazione. Non corro mica da solo: ci sono rivali agguerriti e qui Jorge e Valentino vanno forte. So che alcune persone si aspettano che le vinca tutte, e magari, se non dovessi riuscirci griderá alla catastrofe, ma io sono tranquillo". "Il disegno del tracciato mi piace tantissimo, è differente dal Mugello: quet’ultimo è piú stretto e devi perció esser molto preciso, invece qui a Barcellona hai piú opzioni" ha proseguito. Secondo in campionato e dpo aver conquistato il terzo gradino del podio nella sua gara numero 300 sul circuito di casa del Mugello, Valentino Rossi inquadra le quealiche del sabato come il suo momento-chiave. Nell’ultimo round in Italia si è qualificato in decima posizione: "La MotoGp è sempre piú serrata e io devo migliorare nelle qualifiche: sono diventate troppo importanti e io quest’anno non sono mai riuscito a partire in prima fila, ma qui abbiamo il potenziale per farlo. Al Mugello abbiam montato uno pneumatico anteriore errato e siam finiti a mezzo secondo dalla pole". "Barcellona è un circuito fantastico, per me come per altri piloti; anche il Mugello lo è, ma in maniera diversa: è piú duro e impegnativo dal punto di vista fisico. Qui invece ti puoi divertire, e quell’ultima curva con Jorge rimarrá indelebile. Purtroppo le previsioni non sono buone per il fine settimana: è un vero peccato" ha concluso. Il suo compagno di squadra nel team Movistar Yamaha MotoGp Jorge Lorenzo, vincitore delle ultime due edizioni al Montmelò, si approccia positivamente al weekend di gara, dopo essersi divertito nella bagarre con Marquez nell’ultimo Gran Premio d’Italia: "Al Mugello abbiamo fatto un bel passo in avanti con la moto, e mi sono sentito molto meglio anche fisicamente. Arriviamo dunque in buona condizione. Barcellona è sempre stata una buona pista per la Yamaha e per il mio stile di guida". Il rookie della classe regina Pol Espargaró (Monster Yamaha Tech3) è creciuto poco lontano dal circuito: "Mi sento piú forte, piu fiducioso rispetto all’inizio del campionato, ma per migliorare ulteriormente ho bisogno di stare con quelli davanti; è difficile se invece parti dalla settima posizione. Sará dunque una gara speciale, soprattutto per la mia famiglia, ma se siamo fortunati possiamo raggiungere il podio". Secondo sulla griglia di partenza e settimo in gara al Mugello, Andrea Iannone del Pramac Racing Team ha dichiarato: "Il Mugello è stato un weekend fantastico, è stata la prima volta che ho raggiunto la prima fila in MotoGP. Anche in 125cc e Moto2 ho ottenuto dei buoni risultati qui, ma adesso sono qui nella classe regina e voglio vincere qui. Credo la moto possa ancora migliorare. Con Ducati dobbiamo ancora parlare del mio futuro ma vorrei rimanere con loro, magari con una moto ufficiale".
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Valentino Rossi , Jorge Lorenzo , Pol Espargaro , Andrea Iannone
Articolo di tipo Ultime notizie