Marquez: "Ci tenevo troppo a questa vittoria"

Marc ha dominato ad Austin, ma ha raccontato di aver anche gestito quando il suo vantaggio è cresciuto

Marquez:

Dalla conclusione della gara del Qatar, Marc Marquez era sembrato quasi un disco rotto: continuava a dire che aspettava Austin per riscattarsi ed oggi lo ha fatto a pieni voti. Per il terzo anno di fila si è imposto sul tracciato texano, facendo il vuoto alle sue spalle e rilanciandosi a soli 5 punti dalla vetta della classifica, occupata sempre da Valentino Rossi, oggi terzo dietro ad Andrea Dovizioso.

"Ero molto concentrato prima della partenza, perché era importante riscattare l'errore che avevo fatto in Qatar e sapevo che era il momento di vincere per portare a casa 25 punti per il campionato. Sapendo che la gara era sull'asciutto mi sentivo un pelo più rilassato, perché avevo un buon feeling con la moto" ha raccontato a caldo il pilota della Honda.

Sullo sviluppo della corsa, ha aggiunto: "All'inizio mi sono ritrovato in mezzo a Dovizioso e Valentino, ma poi mi sentivo davvero bene con la mia moto e quindi ho deciso di provare ad attaccare. Forse in Argentina le cose andranno diversamente, ma sono contento perché qua ci tenevo troppo a conquistare questa vittoria".

Quando poi gli è stato fatto notare che lo scorso anno il suo vantaggio sugli inseguitori era maggiore, ha concluso: "Quando ho visto che avevo più di tre secondi di vantaggio ho iniziato un po' a gestire, perché alla fine vincere con due secondi o con dieci di vantaggio vale gli stessi punti. Oggi poi la pista era un po' diversa: il feeling era buono, ma non come ieri. Ogni tanto mi si chiudeva il davanti e quindi ho deciso di non prendere troppi rischi, perché una caduta sarebbe stata pesante per la classifica".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie