Bautista inizia a crescere, Melandri fatica ancora tanto

condividi
commenti
Bautista inizia a crescere, Melandri fatica ancora tanto
Redazione
Di: Redazione , Redazione/Redakteure/Editeurs
10 apr 2015, 23:41

Giornata dalle due facce nel box Aprilia, con lo spagnolo che scala diverse posizioni approfittando del bagnatodel bagna

Il secondo appuntamento della stagione MotoGp 2015, che per Aprilia rappresenta il rientro nella classe regina, si è aperto con condizioni di pioggia nel primo turno. Al pomeriggio la pista, progressivamente sempre più asciutta, ha complicato la vita ai piloti che hanno potuto spingere con le slick solo nell'ultima parte della sessione.

Per Aprilia Racing Team Gresini si tratta solo della seconda tappa di una lunga stagione nella quale moto e squadra dovranno crescere stimolati dal confronto in pista nel campionato di più alto livello nel motociclismo.

Alvaro Bautista, dopo aver chiuso all'undicesimo posto la FP1 del mattino (bagnata), ha finito col 17esimo crono in 2'07"419. Marco Melandri (che è al suo debutto assoluto sulla pista texana) ha concluso al 24esimo posto in 2'11"258.

Romano Albesiano (responsabile Aprilia Racing): "Una giornata condizionata dal meteo. Al mattino abbiamo potuto testare sul bagnato e non è andata affatto male. Al pomeriggio è stata una sessione da interpretare, alla fine era abbastanza asciutto, Bautista è stato nel gruppo e il feeling con la moto è stato positivo, quindi siamo abbastanza soddisfatti. Con Marco stiamo provando soluzioni un po' più radicali di controllo motore, la prestazione risente anche di questo aspetto".

Fausto Gresini (team manager): "Bautista ha mostrato progressi rispetto alla prima gara e questo è di buon auspicio. Abbiamo girato poco sull'asciutto ma sul bagnato ha avuto buone sensazioni, siccome non è esclusa pioggia nei prossimi giorni è importante mettersi a posto anche per queste condizioni. Siamo davvero all'inizio e stiamo tutti lavorando col massimo impegno, abbiamo solo bisogno di tempo".

Alvaro Bautista: "Oggi abbiamo avuto l'opportunità di girare sul bagnato, abbiamo provato diverse mappe di gestione potenza, specie all'uscita di curva e mi sono trovato abbastanza bene. E' importante perché le previsioni non sono chiare e dobbiamo essere preparati anche a una gara bagnata. Al pomeriggio, con la pista mezza asciutta ho usato le slick solo nella seconda parte di sessione. Ora dobbiamo lavorare per migliorare il grip, soprattutto a centro curva, e la gestione di potenza. Domani lavoreremo su questi aspetti".

Marco Melandri: "Due sessioni molto diverse a causa del meteo. Sulla mia moto stiamo esplorando soluzioni piuttosto diverse di elettronica e la mia prestazione ne risente. Ma, d'altra parte, non dobbiamo lasciare niente di intentato per recuperare quella sensazione e quella confidenza nella moto senza le quali non posso spingere come vorrei. Il weekend è ancora lungo, ci aspetta del gran lavoro".

Prossimo articolo MotoGP

Su questo articolo

Serie MotoGP
Piloti Marco Melandri, Alvaro Bautista
Autore Redazione
Tipo di articolo Ultime notizie