Valentino: "Pole importante dopo 4 vittorie di Lorenzo"

condividi
commenti
Valentino:
Di: Matteo Nugnes
26 giu 2015, 16:03

Il "Dottore" della Yamaha lancia un messaggio chiaro a Jorge, che invece ad Assen scatterà solo dalla terza fila

"Era importante fare una pole così dopo quattro vittorie di Lorenzo, che mi ha recuperato tanti punti. Questo è un weekend importante per il Mondiale". Forse è questo il concetto più importante che ha espresso Valentino Rossi al termine delle qualifiche del Gp d'Olanda, che lo hanno riproposto in cima alla classifica, ponendo fine ad un'astinenza da pole position che durava da Valencia dello scorso anno. Un messaggio chiaro rivolto a Jorge Lorenzo, che lo insegue a solo un punto di distacco, ma che domani scatterà solamente ottavo.

Il "Dottore" aveva promesso una risposta importante ad Assen dopo tante qualifiche in ombra e non ha deluso i suoi tifosi, regalandosi anche un risultato che può essere molto importante in chiave gara: "E' sempre emozionante passare davanti ad un maxischermo e leggere Rossi primo, però fino a quando non è finita c'è sempre la paura che qualcuno ti possa battere. Fare la pole è sempre un qualcosa di speciale, ma è anche un risultato molto funzionale alla gara di domani".

Anche perché finalmente viene sfatato il tabù delle sue qualifiche negative, ma soprattutto la Yamaha gemella di Jorge Lorenzo sarà attesa da un avvio di gara in salita: "Quest'anno sono stato sempre molto competitivo in gara, ma nelle prove ho sempre sofferto troppo e addirittura non ero mai partito in prima fila. L'altra cosa positiva è che Jorge è ottavo, perché sicuramente partendo dalla terza fila sulla carta sarà una gara più difficile per lui".

La chiave di questo weekend fin qui perfetto, coronato anche con il nuovo record della pista in 1'32"627, è frutto di un set-up di base azzeccato subito, ma anche del nuovo telaio della M1, che sembra essergli proprio congeniale: "Per arrivare a questo risultato, la cosa più importante è stata il feeling che ho avuto con la moto fin dal primo turno. Abbiamo trovato un setting di base con cui iniziare a lavorare che era già molto competitivo. Questo ti permette di lavorare con più calma sulla messa a punto, anche perché sai che la base c'è. Poi a me piace guidare ad Assen e qui la M1 è sempre stata competitiva. Devo dire anche che il nuovo telaio mi ha aiutato tanto, perché è adatto al mio stile di guida, quindi mi sono subito trovato bene".

Prossimo articolo MotoGP
Marquez: "Domani ci vorrebbe un ritorno sul podio"

Previous article

Marquez: "Domani ci vorrebbe un ritorno sul podio"

Next article

Strepitosa pole position di Valentino Rossi ad Assen

Strepitosa pole position di Valentino Rossi ad Assen

Su questo articolo

Serie MotoGP
Piloti Valentino Rossi Shop Now
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie