Marquez: "Bastava poco per perdere tanti punti"

Marc esalta la sua gara praticamente perfetta in condizioni critiche, oltre alle otto vittorie di fila

Marquez:

Otto vittorie di fila: per trovare un altro filotto del genere bisogna andare a scomodare un grande come Giacomo Agostini. Ma Marc Marquez sembra davvero intenzionato ad entrare subito nell'Olimpo della MotoGp, a soli 21 anni. Il pilota della Honda si è imposto anche ad Assen, al termine di una gara dura, iniziata con la pista bagnata e che andava via via asciugando, che ha quindi imposto un cambio moto. Nella quale però "El Cabronsito" non ha sbagliato praticamente nulla neppure a livello strategico, spuntandola sulla Ducati di un bravissimo Andrea Dovizioso e portando ad oltre 70 punti il suo vantaggio sugli inseguitori in campionato.

Più che per l'ottavo successo di fila, Marc però è contento per essere riuscito a vincere proprio questa corsa, viste le condizioni molto complicate: "Sono contento perché sicuramente otto vittorie di fila sono tante, ma soprattutto perché la gara di oggi è stata molto difficile. Prima del via stavolta ero molto nervoso: sarebbe bastato poco per commettere un errore e perdere tanti punti. Credo che abbiamo impostato una buonissima strategia, inoltre sapevo di essere veloce sul bagnato, infatti mi sono trovato bene con la moto fin dal primo giro. L'unica sbavatura è stata quella sbandata del posteriore subito dopo il cambio moto: mi è costato un po' di tempo, ma non è stato troppo pericoloso per fortuna".

La corsa di oggi ci ha dato anche l'opportunità di osservare la nuova strategia che ha introdotto per il cambio di moto. Lo spagnolo, a differenza della concorrenza, salta direttamente da una RC213V all'altra senza neppure appoggiare i piedi a terra: "Il cambio di moto quest'anno lo avevo provato più volte nel warm-up, ma mai in gara. Quando sono arrivato comunque ero molto calmo, perché sapevo che era un'operazione nella quale si poteva perdere molto tempo, ma è andato tutto bene. Inoltre credo che il modo in cui lo faccio sia qualcosa di nuovo, che non fa nessuno degli altri".

Infine, ha spiegato l'esultanta mostrata subito dopo aver tagliato il traguardo, quando ha mimato i gesti di un nuotatore: "Prima di entrare in pista qualcuno nel box mi ha detto che oggi avrei dovuto nuotare e quindi quando sono passato sotto alla bandiera a scacchi è venuta fuori questa esultanza un po' strana. Un po' di show ed un po' di divertimento ogni tanto ci vogliono".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie