Prove comparative tra diversi scarichi per Pedrosa

Prove comparative tra diversi scarichi per Pedrosa

Giornata molto produttiva per Dani, che si è tolto la soddisfazione di segnare il nuovo record di Assen

Messi da parte i problemi di sindrome compartimentale che lo tormentavano dalla seconda parte della scorsa stagione, finalmente Dani Pedrosa sta tornando a guidare sui suoi standard. Oggi ne abbiamo avuto una bella riprova ad Assen, dove lo spagnolo ha piazzato la sua Honda davanti a tutti al termine della prima giornata di prove del Gp d'Olanda.

E non lo ha fatto assolutamente in maniera banale, perché con il suo 1'33"450 ha migliorato di quasi tre decimi il precedente primato del tracciato olandese, che apparteneva proprio alla Honda, ma con Casey Stoner. Il tutto riuscendo anche a fare un lavoro produttivo a livello di setting e provando anche diverse configurazioni per quanto riguarda gli scarichi.

E' normale quindi che Dani sia piuttosto soddisfatto a fine giornata: "Oggi abbiamo iniziato bene e siamo riusciti a sfruttare al meglio la pista asciutta ed in buone condizioni, perché qui ad Assen il meteo è sempre imprevedibile, quindi è stato importante fare prove sia a livello di gomme che di set-up. Ho fatto anche alcune prove comparative tra degli scarichi differenti e domani speriamo di poter continuare sulla stessa onda".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie