Marquez: "Il meteo sarà una variabile importante"

condividi
commenti
Marquez:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
22 giu 2015, 17:55

Il pilota spagnolo ha ammesso di essersi messo alle spalle la caduta di Barcellona e di puntare alla vittoria

Marc Marquez sta attraversando il periodo più difficile da quando è pilota Honda HRC in MotoGP. Reduce da due cadute consecutive, il pilota spagnolo è chiamato all'immediato riscatto a partire da questo sabato, quando sarà in pista per contendere la vittoria ai migliori piloti del Motomondiale sul tracciato olandese di Assen.

Marc, nonostante la caduta nel Gran Premio di casa, quello corso in Catalogna, ha affermato di essersi già messo alle spalle la delusione di non aver centrato almeno il podio in terra natia, ma Assen rappresenta comunque un ottimo trampolino per il rilancio in ottica mondiale, anche se le due Yamaha ufficiali appaiono imprendibili, sia per il gap creato in classifica sia per le prestazioni della M1, ormai divenuta la moto più performante del lotto.

"Ovviamente sono deluso per la caduta nel Gran premio di casa, in Catalogna, ma ormai me lo sono messo alle spalle, ora guardo solo avanti, ad Assen. E' un peccato non essere riusciti a sfruttare la sessione di test svolta il giorno dopo la gara, ma è stata la medesima condizione per tutti. Assen è un pista che mi piace anche se non è la pista migliore per la nostra moto. Come sempre dovremo lavorare molto duro sin dal mattino del venerdì e speriamo di fare passi avanti importanti nell'assetto della nostra moto. Da non sottovalutare il meteo, che come sempre avrà un ruolo fondamentale nel risultato del Gran Premio".

In grande crescita Dani Pedrosa. Lo spagnolo è reduce dal podio ottenuto nel Gran Premio di casa ed è in netto miglioramento fisico dopo l'operazione di qualche settimana fa al braccio per sindrome compartimentale e spera di continuare il proprio trend positivo anche ad Assen.

"Sono stato davvero felice di aver colto il podio nel Gran Premio di casa a Barcellona. peccato invece per le prove del lunedì, buttate a causa del cattivo tempo. Il braccio sta sempre meglio e ora ho bisogno di salire sulla moto per continuare nella mia preparazione dopo l'intervento. Come sappiamo, Assen è una pista in cui il meteo varia molto in fretta, dunque dovremo sfruttare ogni momento che potremo sulla pista asciutta! La pista mi piace ma sarà fondamentale trovare il giusto assetto e il corretto feeling con le gomme perché la pista presenta un paio di curve molto veloci". 

Prossimo articolo MotoGP

Su questo articolo

Serie MotoGP
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Ultime notizie