Marquez: "Buon ritmo anche con la gomma usata"

Marquez: "Buon ritmo anche con la gomma usata"

Con il telaio 2014 il pilota della Honda sembra aver risolto i suoi problemi, ma non si fida delle Yamaha

Lo dice piano, ma con il ritorno al telaio dello scorso anno, accoppiato al forcellone ed al motore 2015, Marc Marquez sembra aver trovato la soluzione ai problemi che lo hanno tormentato nelle ultime uscite (viene da due ritiri consecutivi).

Oggi il pilota della Honda si è reso protagonista di uno scivolone all'inizio della FP1, dovuto però più ad una gomma fredda che a problemi di altro genere (in realtà è stato proprio lui a buttare giù la moto per evitare l'impatto con le barriere dopo una sbacchettata). Superato questo inconveniente, lo spagnolo è tornato in modalità "El Cabronsito" ed ha martellato tempi interessanti, chiudendo secondo alle spalle dell'altra RC213V di Dani Pedrosa.

La cosa più importante per Marc è che la sua moto ha avuto un rendimento costante anche con la gomma usata: "Oggi è andata abbastanza bene e sono felice soprattutto perché abbiamo vissuto due sessioni di prove libere abbastanza normali, guidando con un buon ritmo anche con le gomme usate, inoltre mi sono divertito molto sulla moto. E' chiaro che dobbiamo ancora lavorare sodo e migliorare, ma l'inizio è stato positivo".

Contrariamente alle previsioni, oggi a dettare il passo non c'erano le Yamaha, quindi il weekend sembra mettersi bene, anche se il campione del mondo in carica non vuole sbilanciarsi troppo: "Mi aspettavo di vedere Valentino e Lorenzo in vantaggio nei nostri confronti su questa pista, ma per il momento non sembra essere così. Dani è stato il più veloce ed io sono subito alle sue spalle, quindi questo è molto buono per la squadra. Tuttavia, si tratta solo delle prove libere e dobbiamo migliorarci domani e sabato, soprattutto perché Valentino mi sembra avere un ritmo importante".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie