Lorenzo: "Almeno sono riuscito a limitare i danni"

Lorenzo: "Almeno sono riuscito a limitare i danni"

Jorge non è contento del suo weekend e punta ancora un po' il dito sulle gomme. Vuole il riscatto in Germania

L'essere partito dalla terza fila non è stato l'handicap più grande di Jorge Lorenzo nel Gp d'Olanda. Nello spazio di poche curve il pilota della Yamaha si è portato dall'ottavo al terzo posto e sembrava poter dire la sua nella lotta per la vittoria. Con il passare dei giri però è stato evidente che il suo ritmo non era all'altezza di quello di Valentino Rossi e di Marc Marquez, quindi il maiorchiono ha preferito limitare i danni ed accontentarsi di un terzo posto che comunque gli ha consentito di portare a casa punti preziosi per il campionato.

"Ho fatto una grande partenza e sono entrato con grinta alla prima curva. Questo mi ha permesso di superare più piloti di quanto mi sarei aspettato. Alla fine del primo giro ero già terzo e sono rimasto lì un paio di giri. Poi però ho capito subito che non avevo il ritmo per stare con Valentino e Marquez, perché perdevo tantissimo nel secondo e nel quarto settore della pista nei loro confronti. Quando poi è calata la gomma davanti, il mio ritmo è peggiorato di più rispetto al loro e quindi poi ho badato soprattutto a mantenere la terza posizione, visto che anche Iannone si stava avvicinando. Per come è andato tutto il weekend, diciamo che almeno sono riuscito a limitare i danni" ha raccontato a caldo Jorge.

Tra le altre cose, pur essendo reduce da un momento magico con quattro vittorie consecutive, lo spagnolo è stato molto duro con se stesso: "Non mi aspettavo di avere questi problemi, ma non riuscivo davvero a fare meglio quei due settori ed è colpa mia, perché Valentino ha dimostrato che la nostra moto era vincente qui. Anche Marc con il telaio dell'anno scorso ha fatto ottime cose, io invece come pilota non ho vissuto un grande weekend".

In realtà poi è tornato anche a puntare un po' il dito contro le gomme portare in Olanda dalla Bridgestone, che erano quelle che a lui non piacevano l'anno scorso. Però non vuole farsi scoraggiare dal fatto che il suo distacco in classifica su Rossi sia aumentato nuovamente: "Il distacco non mi preoccupa, perché sono stato già staccato anche di 29 punti quest'anno e 10 sono molti meno. In Germania non ho mai vinto, quindi teoricamente sarà una gara difficile, specialmente se la Bridgestone riporterà le stesse gomme. Però è un circuito diverso, con un asfalto diverso e quindi può succedere di tutto. L'importante è non sbagliare e salire sempre sul podio, aspettando l'opportunità giusta".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Jorge Lorenzo
Articolo di tipo Ultime notizie