MotoGP
23 ago
-
25 ago
Evento concluso
13 set
-
15 set
Evento concluso
20 set
-
22 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
9 giorni
G
GP della Malesia
01 nov
-
03 nov
Prossimo evento tra
16 giorni
G
GP di Valencia
15 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
30 giorni

MotoGP, Aragon: nona pole stagionale di Marquez, sesto Rossi

condividi
commenti
MotoGP, Aragon: nona pole stagionale di Marquez, sesto Rossi
Di:
21 set 2019, 13:07

Solamente Quartararo prova a contrastare il pilota della Honda, ma alla fine si è arrende per oltre tre decimi. Vinales completa la prima fila, con Miller migliore delle Ducati in seconda davanti all'Aprilia di un super Espargaro e a Valentino. Solamente decimo Dovizioso, unfit Pol Espargaro.

Il pronostico era abbastanza chiaro per le qualifiche del GP d'Aragon e Marc Marquez non ha avuto particolari problemi a rispettarlo. Dopo aver dominato per tutto il weekend, il pilota della Honda ha infatti firmato la nona pole position stagionale, l'89esima della sua carriera iridata.

Un risultato che pareva scontato, ma che Fabio Quartararo ha provato a mettere in dubbio proprio a tempo scaduto, quando il leader del Mondiale aveva già chiuso il gas per evitare che Maverick Vinales potesse sfruttare la sua scia nell'ultimo tentativo.

Il francese della Yamaha Petronas ha dato nuovamente un saggio del suo talento, facendo segnare un "casco rosso" in ognuno dei primi tre settori. La pole poi gli è sfuggita però nell'ultimo settore, quello su cui conta soprattutto il motore: alla fine quindi Quartararo si è fermato a 327 millesimi dall'1'47"009 che è valso la partenza al palo a Marquez.

A completare la prima fila c'è l'altra Yamaha di Vinales, distanziata di poco meno di mezzo secondo, mentre ad aprire la seconda c'è la migliore delle Ducati, che però a sorpresa è quella di Jack Miller. L'australiano del Pramac Racing è riuscito a limitare i danni ed è stato quasi un second più veloce di un Andrea Dovizioso disastroso: il forlivese è decimo, ad oltre 1"5 da Marquez.

 

La vera sorpresa della seconda fila è l'Aprilia di Aleix Espargaro. Il pilota di Granollers si è messo nella scia di Marquez nel giro buono ed è stato bravissimo a ridurre a soli sette decimi il suo ritardo dalla pole. Ma nel box della Casa di Noale oggi può essere grande festa, visto che anche Andrea Iannone è riuscito a staccare il pass per la Q2 e domani prenderà il via dall'11esima posizione.

A completare la seconda fila troviamo un Valentino Rossi al quale sembra mancare sempre qualcosina rispetto a Quartararo e Vinales. Il "Dottore" infatti è a sette decimi dal francesino e a cinque e mezzo dalla M1 gemella, ma il sesto posto in griglia non è un risultato da buttare.

Le Yamaha sono tutte in Q2, perché anche Franco Morbidelli se l'è guadagnata con il miglior tempo in Q1 e poi si è andato a prendere l'ottavo posto in griglia, quindi sarà in terza fila tra la Honda LCR di Cal Crutchlow e la Suzuki di Joan Mir.

All'appello manca Pol Espargaro: il pilota della KTM si era qualificato direttamente per la Q2, ma è stato vittima di un brutto highside al Cavatappino durante la FP4, nel quale ha rimediato una frattura del polso sinistro, per la precisione del radio, per la quale è già stato dichiarato "unfit". Nel pomeriggio, dunque, si recherà a Barcellona per capire se sarà necessario anche un intervento chirurgico o meno.

La Q1 ha subito regalato grandi sorprese, perché tra gli eliminati ci sono due nomi illustri come quelli di Alex Rins e Danilo Petrucci. Il pilota della Suzuki era al comando dopo il primo run, poi forse si è fidato troppo del tempo che aveva già realizzato ed è tornato in pista con una gomma dura al posteriore, migliorandosi ma di poco.

Lo spagnolo quindi è stato beffato per 119 millesimi dall'Aprilia di un sorprendente Iannone. E' andata anche peggio al ducatista, che ha dato la sensazione di non essere mai realmente in lizza per qualificarsi per la Q2 ed ha chiuso alle spalle anche della Honda LCR di Takaaki Nakagami, quindi domani scatterà 15esimo. E per la seconda gara di fila non ha centrato l'accesso al segmento conclusivo della qualifica.

Eliminato anche Pecco Bagnaia, che con la Ducati del Pramac Racing è stato pochi millesimi più lento rispetto a "Petrux" e prenderà il via dalla 16esima casella dello schieramento di partenza. Al rientro in MotoGP, Mika Kallio, scelto dalla KTM come sostituto di Johann Zarco, andrà a schierarsi in invece 19esima piazza.

Pur essendo lontano dalla classe regina ormai da tempo, il finlandese è riuscito a mettersi dietro la Honda ufficiale di Jorge Lorenzo: il maiorchino è 20esimo ed ha pagato un secondo di ritardo anche nei confronti del miglior tempo della Q1. Per lui, che non ha ancora recuperato la forma ottimale dopo l'infortunio di Assen che lo ha costretto a saltare quattro gare, dunque, si prospetta un'altra gara in salita anche domani.

Classifica Q2

Cla Pilota moto Moto Giri Tempo Distacco Distacco km orari
1 Spain Marc Márquez Alentà
Honda 7 1'47.009 170.834
2 France Fabio Quartararo
Yamaha 7 1'47.336 0.327 0.327 170.313
3 Spain Maverick Ruiz Viñales
Yamaha 7 1'47.472 0.463 0.136 170.098
4 Australia Jack Peter Miller
Ducati 7 1'47.658 0.649 0.186 169.804
5 Spain Aleix Espargaró Villà
Aprilia 7 1'47.733 0.724 0.075 169.686
6 Italy Valentino Rossi
Yamaha 7 1'48.015 1.006 0.282 169.243
7 United Kingdom Cal Crutchlow
Honda 7 1'48.322 1.313 0.307 168.763
8 Italy Franco Morbidelli
Yamaha 8 1'48.372 1.363 0.050 168.685
9 Spain Joan Mir Mayrata
Suzuki 7 1'48.458 1.449 0.086 168.551
10 Italy Andrea Dovizioso
Ducati 8 1'48.608 1.599 0.150 168.319

Classifica Q1

Cla Pilota moto Moto Giri Tempo Distacco Distacco km orari
1 Italy Franco Morbidelli
Yamaha 8 1'48.292 168.810
2 Italy Andrea Iannone
Aprilia 8 1'48.330 0.038 0.038 168.751
3 Spain Alejandro Álex Rins Navarro
Suzuki 8 1'48.449 0.157 0.119 168.565
4 Japan Takaaki Nakagami
Honda 7 1'48.477 0.185 0.028 168.522
5 Italy Danilo Carlo Petrucci
Ducati 7 1'48.682 0.390 0.205 168.204
6 Italy Francesco Bagnaia
Ducati 7 1'48.748 0.456 0.066 168.102
7 Portugal Miguel Ângelo Falcão de Oliveira
KTM 7 1'48.827 0.535 0.079 167.980
8 Spain Esteve "Tito" Rabat Bergada
Ducati 7 1'48.916 0.624 0.089 167.843
9 Finland Mika Kallio
KTM 7 1'49.085 0.793 0.169 167.583
10 Spain Jorge Lorenzo Guerrero
Honda 6 1'49.282 0.990 0.197 167.280
11 Malaysia Hafizh Syahrin Abdullah
KTM 7 1'49.315 1.023 0.033 167.230
12 Czech Republic Karel Abraham
Ducati 7 1'49.517 1.225 0.202 166.922
13 United Kingdom Bradley Smith
Aprilia 6 1'49.756 1.464 0.239 166.558
Articolo successivo
MotoGP, Aragon, Libere 4: Marquez scava di nuovo il solco

Articolo precedente

MotoGP, Aragon, Libere 4: Marquez scava di nuovo il solco

Articolo successivo

Pol Espargarò fratturato: dovrà saltare la gara di Aragon

Pol Espargarò fratturato: dovrà saltare la gara di Aragon
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP di Aragon
Sotto-evento Q2
Location Motorland Aragon
Autore Matteo Nugnes