MotoGP
23 ago
-
25 ago
Evento concluso
13 set
-
15 set
Evento concluso
20 set
-
22 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
8 giorni
G
GP della Malesia
01 nov
-
03 nov
Prossimo evento tra
15 giorni
G
GP di Valencia
15 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
29 giorni

MotoGP, Aragon: Marquez senza rivali, che rimonta Dovizioso!

condividi
commenti
MotoGP, Aragon: Marquez senza rivali, che rimonta Dovizioso!
Di:
22 set 2019, 12:00

Il pilota della Honda scappa fin dai primi giri e centra l'ottavo successo stagionale. Dietro di lui però Dovizioso sfodera una grande rimonta dal decimo posto in griglia. Bene le Ducati, perché terzo c'è Miller davanti a Vinales. Super Aleix Espargaro, settimo con l'Aprilia davanti a Rossi.

Il numero otto è un numero ricorrente nella domenica di Marc Marquez a Motorland Aragon. Otto come le vittorie ottenute in questa stagione in MotoGP, ma soprattutto otto come i titoli iridati che ormai sono veramente ad un passo. Tra due settimane, in Thailandia, il pilota della Honda si giocherà infatti il suo primo match point per il sesto sigillo nella classe regina.

Il GP d'Aragon è stato una pratica che il pilota della Honda ha archiviato nello spazio di una manciata di giri. E' partito con un ritmo dell'1'48" che è stato insostenibile per tutti i suoi inseguitori e si è subito costruito un margine che poi ha amministrato senza difficoltà, allontanando i fantasmi del clamoroso errore che aveva commesso ad Austin (caduto quando era in fuga solitaria), che aveva evocato più volte nel weekend.

Dopo una qualifica complicata, le Ducati hanno rialzato la testa in gara, con Andrea Dovizioso e Jack Miller che sono andati a completare il podio. In particolare, è stata strepitosa la rimonta del forlivese, che prendeva il via dal decimo posto sulla griglia, ma non ha perso la calma ed ha gestito alla grande il ritmo con la gomma soft al posteriore.

 

Ad uno ad uno, "Desmodovi" ha infilato tutti i suoi avversari, arrivando a riprendere a tre giri dal termine il codone della Yamaha di Maverick Vinales, "sverniciata" di motore sul lungo rettilineo opposto del tracciato aragonese.

La prova di Miller invece è stata più costante, perché nelle prime fasi era stato lui a comandare il gruppetto degli inseguitori di Marquez, prima di cedere lo scettro a Vinales. Una volta arrivato alle sue spalle Dovizioso, "Jackass" gli ha dato strada e questa si è rivelata una scelta vincente, perché pure lui è riuscito ad andare a riprendere lo spagnolo, infilandolo alla curva 1 all'ultimo giro e conquistando il terzo podio stagionale dopo quelli di Austin e Brno.

In casa Yamaha quindi questa volta sono rimasti a bocca asciutta, forse traditi anche dalla scelta della gomma dura al posteriore che non sembra aver dato i dividendi sperati. Se Vinales si è giocato il podio fino alla fine, Fabio Quartararo questa volta ha perso subito il trenino dei migliori e si è dovuto accontentare del quinto posto finale, ma più staccato.

E' andata decisamente peggio ai due italiani, Valentino Rossi e Franco Morbidelli: il "Dottore" è rimasto nel gruppetto di testa solo per pochi passaggi, poi ha perso diverse posizioni fino a chiudere ottavo. "Morbido" invece è stato steso al primo giro alla curva 12 da Alex Rins, poi punito per questo con una Long Lap Penalty e nono al traguardo con la sua Suzuki. Lo spagnolo dopo la gara si è andato subito a scusare con Franco, che a sua volta ha reagito con grande fair play.

Leggi anche:

Davanti a Valentino, Aleix Espargaro è stato senza dubbio uno degli eroi della domenica di Aragon: il quinto posto in griglia di ieri non è stato un bluff per lui e per l'Aprilia, perché è arrivato a meno di 5" dal podio, chiudendo in settima posizione, alle spalle anche della Honda LCR di Cal Crutchlow.

Top 10 sfiorata anche per Andrea Iannone, 11esimo dietro all'altra Honda LCR di Takaaki Nakagami e davanti alla Ducati di un Danilo Petrucci che a differenza di Dovizioso non è riuscito a raddrizzare una qualifica da dimenticare. Una brutta gara (ha chiuso a quasi 30" dal compagno) che gli è costata anche il terzo posto nel Mondiale a favore di Alex Rins.

Complice l'infortunio di Pol Espargaro, operato questa mattina a Barcellona, la migliore delle KTM è stata quella di Miguel Oliveira in 13esima posizione. Dispiace invece per Pecco Bagnaia, rimasto fuori dai punti per un soffio, in 16esima posizione con la sua Ducati Pramac.

Da dimenticare la gara di Jorge Lorenzo: il maiorchino della Honda non è riuscito neanche ad inserirsi in zona punti, chiudendo 20esimo con il solo Hafizh Syahrin alle spalle, ma soprattutto pagando ancora 46" nei confronti di Marc Marquez. Un vero e proprio disastro...

Cla Pilota moto Moto Giri Tempo Distacco Distacco km orari Punti
1 Spain Marc Márquez Alentà
Honda 23 41'57.221 166.9 25
2 Italy Andrea Dovizioso
Ducati 23 42'02.057 4.836 4.836 166.6 20
3 Australia Jack Peter Miller
Ducati 23 42'02.651 5.430 0.594 166.6 16
4 Spain Maverick Ruiz Viñales
Yamaha 23 42'03.032 5.811 0.381 166.6 13
5 France Fabio Quartararo
Yamaha 23 42'06.145 8.924 3.113 166.4 11
6 United Kingdom Cal Crutchlow
Honda 23 42'07.611 10.390 1.466 166.3 10
7 Spain Aleix Espargaró Villà
Aprilia 23 42'07.662 10.441 0.051 166.3 9
8 Italy Valentino Rossi
Yamaha 23 42'20.844 23.623 13.182 165.4 8
9 Spain Alejandro Álex Rins Navarro
Suzuki 23 42'25.219 27.998 4.375 165.1 7
10 Japan Takaaki Nakagami
Honda 23 42'28.463 31.242 3.244 164.9 6
11 Italy Andrea Iannone
Aprilia 23 42'29.845 32.624 1.382 164.8 5
12 Italy Danilo Carlo Petrucci
Ducati 23 42'30.264 33.043 0.419 164.8 4
13 Portugal Miguel Ângelo Falcão de Oliveira
KTM 23 42'30.284 33.063 0.020 164.8 3
14 Spain Joan Mir Mayrata
Suzuki 23 42'30.584 33.363 0.30 164.8 2
15 Spain Esteve "Tito" Rabat Bergada
Ducati 23 42'33.579 36.358 2.995 164.6 1
16 Italy Francesco Bagnaia
Ducati 23 42'38.516 41.295 4.937 164.3
17 Finland Mika Kallio
KTM 23 42'40.204 42.983 1.688 164.1
18 Czech Republic Karel Abraham
Ducati 23 42'41.101 43.880 0.897 164.1
19 United Kingdom Bradley Smith
Aprilia 23 42'41.50 44.279 0.399 164.1
20 Spain Jorge Lorenzo Guerrero
Honda 23 42'43.308 46.087 1.808 163.9
21 Malaysia Hafizh Syahrin Abdullah
KTM 23 42'44.529 47.308 1.221 163.9
Italy Franco Morbidelli
Yamaha 0
Articolo successivo
LIVE MotoGP, GP d'Aragon: Gara

Articolo precedente

LIVE MotoGP, GP d'Aragon: Gara

Articolo successivo

Mondiale MotoGP 2019: match point per Marquez in Thailandia

Mondiale MotoGP 2019: match point per Marquez in Thailandia
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP di Aragon
Sotto-evento Gara
Location Motorland Aragon
Autore Matteo Nugnes