Marquez: "Stavolta il rischio ha superato il limite"

Marc ammette il suo errore, ma era convinto di poter arrivare in fondo senza cambiare moto

Marquez:

Non era mai successo di vedere Marc Marquez sbagliare per due gare consecutive da quando è arrivato in MotoGp, ma c'è sempra una prima volta per tutto. Dopo la caduta di Misano, oggi il pilota della Honda ha concesso il bis a Motorland Aragon, prendendosi forse un rischio di troppo: quando ha iniziato a piovere ha deciso di continuare e non cambiare la sua RC213V. Una scelta che ha pagato a caro prezzo quando è scivolato a tre giri dalla fine, dando addio alle speranze di vittoria.

Secondo "El Cabronsito" però oggi non è tutto da buttare: "Non è una gara da dimenticare, perché mi è servita per fare tanta esperienza. Non mi era mai successo che cominciasse a piovere durante la corsa. Quando è aumentata l'intensità ho pensato di rimanere fuori perché mancavano pochi giri ed ho visto che non perdevo troppo. Stavolta il rischio ha superato il limite".

Marc non si era accorto della caduta di Pedrosa, avvenuta alle sue spalle un giro prima della sua, ma c'era anche una logica nella sua scelta: "Non sapevo che Pedrosa fosse caduto. Per entrare ai box e cambiare moto servivano circa 60 secondi, mentre io ne perdevo una decina al giro da chi aveva le rain, quindi mancando quattro tornate ho pensato di potercela fare, ma questa volta il rischio è stato troppo grande. Alla fine comunque abbiamo fatto un buon weekend e preso qualche punticino e anche questo è importante".

E in effetti la classifica gli sorride ancora, perché con il 13esimo posto proprio davanti a Pedrosa ha portato a 75 punti il suo vantaggio sul compagno di squadra. Questo vuol dire che in Giappone tra due settimane avrà il primo match point per il secondo titolo nella classe regina.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie