MotoGP, Aragon, Libere 3: svetta Quartararo, top 4 in 0"058

La terza sessione di prove libere è stata tiratissima con quattro marchi al vertice nello spazio di pochi millesimi: il francese della Yamaha precede l'Aprilia di Espargaro, la Suzuki di Mir e la Ducati di Bagnaia. Marquez cade alla curva 14, ma centra la Q2. Ottimo Bastianini decimo. Rossi invece è 15esimo. Vinales migliora il feeling con l'Aprilia, ma è 17esimo.

MotoGP, Aragon, Libere 3: svetta Quartararo, top 4 in 0"058

La terza sessione di prove libere del Gran Premio d'Aragon di MotoGP ci ha regalato un bell'antipasto di quanto potrà essere serrata la lotta per la pole position oggi pomeriggio, con i primi quattro che hanno chiuso separati tra loro da appena 58 millesimi ed addirittura 14 piloti racchiusi in meno di mezzo secondo, con annessi diversi esclusi di lusso dalla Q2.

Nonostante il saliscendi alle porte di Alcaniz non sia tra le sue piste preferite, Fabio Quartararo ha confermato una volta di più di essere in un momento di forma strepitoso, perché è stato il più veloce con la sua Yamaha in 1'46"926. Come detto, però, la battaglia al vertice è stata davvero serratissima con ben quattro marchi rappresentati nello spazio di pochissimi millesimi: alle spalle di "El Diablo" c'è l'Aprilia di Aleix Espargaro, indicato da molti come uno da tenere d'occhio su questa pista ed effettivamente molto a suo agio.

Anche se parliamo del campione del mondo in carica, il terzo tempo di Joan Mir potrebbe quasi essere incasellato alla voce "sorpresa", perché sappiamo che sia lui che la Suzuki hanno ancora qualche difficoltà sul time attack, ma stamattina è stato velocissimo, chiudendo a soli 56 millesimi da Quartararo. La sua prestazione poi può essere pesata con quella del compagno Alex Rins, solo 14esimo e quindi obbligato a passare dal Q1.

In quarta posizione troviamo poi la migliore delle Ducati, con Pecco Bagnaia che apre un terzetto di Desmosedici GP. Anche il piemontese è sceso sotto al muro dell'1'47", mentre Jack Miller e Jorge Martin sono rimasti al di sopra di questa soglia di un soffio, pagando entrambi poco meno di due decimi. L'australiano ha faticato a migliorare il crono di ieri, mentre lo spagnolo ormai è sempre di più una certezza di questa MotoGP. In casa Ducati poi bisogna sottolineare anche la grande prova di Enea Bastinini, decimo con una vecchia GP19, con la quale ha tenuto fuori per appena 52 millesimi la moto factory di Johann Zarco, alle prese però con un problema di arm pump.

Davanti al campione del mondo della Moto2 c'è un terzetto di Honda, con le RC213V che quindi confermano di essere piuttosto a loro agio su questa pista. In settima posizione c'è Pol Espargaro, alle prese con un nuovo telaio, che ha preceduto di poco Marc Marquez e Takaaki Nakagami. L'otto volte campione del mondo è incappato in una scivolata alla curva 14 nei minuti conclusivi della sessione, che gli ha impedito di migliorare la sua posizione. A terra c'è finito anche suo fratello Alex alla curva 12 e ha avuto la peggio, perché con il 16esimo tempo è rimasto fuori dalla Q2.

Non abbiamo ancora citato le KTM ed effettivamente per le moto austriache è stata una mattinata complicata: pur pagando appena 463 millesimi, Miguel Oliveira si ritrova 13esimo, alle spalle anche di Cal Crutchlow, e quindi dovrà passare dalla Q1 come il britannico della Yamaha. Le altre RC16 invece sono tutte più indietro, con Danilo Petrucci che purtroppo si ritrova in 21esima posizione, alle spalle di un altrettanto deludente Luca Marini.

In Q1 ci saranno anche Valentino Rossi e Maverick Vinales. Il "Dottore" ha chiuso con il 15esimo tempo, riuscendo a ridurre il suo distacco a 625 millesimi dalla vetta. Una prestazione che però non è bastata per la Q2 con una top 10 tutta racchiusa in 350 millesimi. Notevole il miglioramento del nuovo arrivato in casa Aprilia, stamani sceso sotto all'1'48". Per lui questo deve contare più del 17esimo posto, anche perché il distacco dalla RS-GP gemella è stato di soli otto decimi. Un passo alla volta, il pilota di Roses si sta avvicinando.

Cla Pilota moto Moto Giri Tempo Distacco Distacco km orari
1 France Fabio Quartararo
Yamaha 19 1'46.926 170.966
2 Spain Aleix Espargaró Villà
Aprilia 17 1'46.949 0.023 0.023 170.930
3 Spain Joan Mir Mayrata
Suzuki 19 1'46.982 0.056 0.033 170.877
4 Italy Francesco Bagnaia
Ducati 19 1'46.984 0.058 0.002 170.874
5 Australia Jack Peter Miller
Ducati 18 1'47.059 0.133 0.075 170.754
6 Spain Jorge Martin
Ducati 18 1'47.120 0.194 0.061 170.657
7 Spain Pol Espargaró Villà
Honda 19 1'47.134 0.208 0.014 170.634
8 Spain Marc Márquez Alentà
Honda 19 1'47.185 0.259 0.051 170.553
9 Japan Takaaki Nakagami
Honda 17 1'47.256 0.330 0.071 170.440
10 Italy Enea Bastianini
Ducati 16 1'47.276 0.350 0.020 170.409
11 France Johann Zarco
Ducati 17 1'47.328 0.402 0.052 170.326
12 United Kingdom Cal Crutchlow
Yamaha 18 1'47.353 0.427 0.025 170.286
13 Portugal Miguel Ângelo Falcão de Oliveira
KTM 19 1'47.389 0.463 0.036 170.229
14 Spain Alejandro Álex Rins Navarro
Suzuki 19 1'47.396 0.470 0.007 170.218
15 Italy Valentino Rossi
Yamaha 19 1'47.551 0.625 0.155 169.973
16 Spain Alex Marquez
Honda 17 1'47.673 0.747 0.122 169.780
17 Spain Maverick Ruiz Viñales
Aprilia 17 1'47.789 0.863 0.116 169.598
18 South Africa Brad Binder
KTM 18 1'47.805 0.879 0.016 169.572
19 Spain Iker Lecuona
KTM 18 1'47.829 0.903 0.024 169.535
20 Italy Luca Marini
Ducati 17 1'48.093 1.167 0.264 169.121
21 Italy Danilo Carlo Petrucci
KTM 18 1'48.397 1.471 0.304 168.646
22 United Kingdom Jake Dixon
Yamaha 16 1'48.422 1.496 0.025 168.607
condividi
commenti
Fotogallery MotoGP: le Prove Libere del GP di Aragon
Articolo precedente

Fotogallery MotoGP: le Prove Libere del GP di Aragon

Articolo successivo

LIVE MotoGP, Gran Premio d'Aragon: Libere 4 e Qualifiche

LIVE MotoGP, Gran Premio d'Aragon: Libere 4 e Qualifiche
Carica i commenti