Aprilia RS-GP: la carenatura integrale per aerodinamica e gomme

La Casa di Noale nella prima sessione di prove libere del GP dell'Emilia Romagna ha provato in pista la inedita cover che carena integralmente il cerchio anteriore, inglobando in due gusci di carbonio anche i dischi: oltre a migliorare l'efficienza aerodinamica grazie a una riduzione della resistenza all'avanzamento, è possibile migliorare l'innesco della temperatura della gomma e dei freni in materiali compositivi quando fa freddo.

Aprilia RS-GP: la carenatura integrale per aerodinamica e gomme

L’Aprilia Racing ha creato una certa sensazione nella prima sessione di prove libere del GP dell’Emilia Romagna di MotoGP in corso a Misano: sulla RS-GP ha fatto il suo debutto una nuova soluzione aerodinamica che carena quasi completamente la ruota anteriore.

Il parafango, già alla presentazione della moto a inizio marzo a Doha era stata mostrata con una copertura in carbonio che “vestiva” la ruota anteriore, è stato ulteriormente sviluppato nella galleria vento della Toyota a Colonia con una versione ancora più spinta che copre i dischi in carbonio e che diventa ideale nel caso di temperature più fredde del solito o di pioggia come si è disputato il primo turno sul tracciato dedicato a Marco Simoncelli.

L’attenzione dei tecnici capeggiati da Romano Albesiano si è concentrata su più aspetti: la cover in carbonio, nella foto di GPOne, dovrebbe assicurare un vantaggio di natura aerodinamica migliorando l’efficienza dell’anteriore con una minore resistenza all’avanzamento grazie alle minori turbolenze che si generano dalla ruota in movimento.

Ma la ricerca Aprilia si è spinta più avanti: il capo progetto Marco De Luca ha cercato di ottimizzare il warm up della gomma Michelin. I due gusci, infatti, permettono di canalizzare il calore prodotto dai dischi dei freni sul cerchio che irradia la giusta temperatura al pneumatico, migliorando l’innesco della temperatura e la durata della gomma.

La cover, inoltre, facilita la funzionalità dei dischi Brembo in carbonio anche sul bagnato.  

condividi
commenti
Il documentario "SIC" al cinema il 28 e 29 dicembre
Articolo precedente

Il documentario "SIC" al cinema il 28 e 29 dicembre

Articolo successivo

La FIM alza l’età minima per correre nel Mondiale e limita la griglia

La FIM alza l’età minima per correre nel Mondiale e limita la griglia
Carica i commenti