MotoGP, Aprilia conferma Smith come sostituto di Iannone

Aprilia ha confermato che sarà Bradley Smith a sostituire Andrea Iannone all’inizio della stagione 2020, almeno fino a quando non si risolverà la causa che lo vede sospeso per doping.

MotoGP, Aprilia conferma Smith come sostituto di Iannone

Bradley Smith si è ritirato dalle competizioni alla fine del 2018 dopo due stagioni deludenti in KTM, cedendo così il posto a Johann Zarco. Il pilota britannico è rimasto a corto di offerte come titolare e ha accettato il ruolo di collaudatore in Aprilia, conciliando questo impegno con la partecipazione nella Coppa del Mondo MotoE lo scorso anno.

In occasione dei test che si svolgono in questi giorni sul circuito di Misano, Aprilia ha inviato Aleix Espargaró e lo stesso Bradley Smith, annunciando ufficialmente che sarà proprio lui il sostituto di Andrea Iannone per l’inizio della stagione 2020.

Lo scorso anno Smith ha corso quattro gare come wild card con Aprilia. Il team infatti si era avvalso delle concessioni, che permettono di superare le tre wild card annuali. Il pilota britannico aveva gareggiato in Qatar, dove non ha potuto chiudere la gara a causa di una caduta. La sua partecipazione successiva è stata in Spagna, a Jerez, dove è arrivato 17esimo al traguardo, chiudendo a 41 secondi dal vincitore ed a 26 dalla moto gemella di Aleix Espargaró, che invece era arrivato 11esimo.  

Leggi anche:

Al Gran Premio di Catalogna, terza wild cardo per Smith, è stato protagonista di una nuova caduta, ma stavolta al primo giro ed in cui ha coinvolto il suo compagno di squadra Aleix. La sua ultima gara in MotoGP fino ad ora è stata quella di Aragón, in cui è arrivato 19esimo a 44 secondi dal vincitore ed ancora una volta molto lontano da Aleix, che invece aveva tagliato il traguardo in settima posizione, con 34 secondi di vantaggio sul vicino di box.

Lo scorso anno Bradley Smith ha partecipato anche al Gran Premio di Gran Bretagna di Moto2 con il team Petronas Sprinta Racing, in sostituzione dell’infortunato Khairul Idham Pawi. L’esperienza è terminata ancora una volta con una caduta. Una categoria dove invece ha potuto mostrare il meglio di sé è stata la MotoE, in cui ha disputato sei gare conquistando tre secondi posti ed un terzo, chiudendo in seconda posizione nella classifica generale.

Leggi anche:

Ora, secondo quanto confermato da Aprilia a Motorsport.com, Smith avrà una nuova occasione in sella alla RS-GP 2020, perché sostituirà Iannone fin quando l’italiano resterà sospeso per essere stato trovato positivo ad un controllo antidoping.

Inizialmente, Andrea era stato punito con 18 mesi di sospensione, ma ha fatto ricorso al TAS con la speranza di essere riabilitato per poter prendere parte alla stagione 2020. Tuttavia, la WADA ha presentato una richiesta di condanna di ben quattro anni e questo porta a pensare che il rientro in questa stagione sarà più che complicato. In questo modo, Smith avrebbe l’opportunità di completare la stagione, il cui calendario condensato vede al momento 13 gare confermate, le prime due il 19 e 26 luglio a Jerez de la Frontera.

Galleria: tutti i vincitori della MotoGP a Jerez de la Frontera

2002: Valentino Rossi
2002: Valentino Rossi
1/36

Foto di: Richard Sloop

Podio: 1º Valentino Rossi, 2º Daijiro Kato, 3º Tohru Ukawa
Podio: 1º Valentino Rossi, 2º Daijiro Kato, 3º Tohru Ukawa
2/36

Foto di: Richard Sloop

2003: Valentino Rossi
2003: Valentino Rossi
3/36

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Podio: 1º Valentino Rossi, 2º, Max Biaggi, 3º Troy Bayliss
Podio: 1º Valentino Rossi, 2º, Max Biaggi, 3º Troy Bayliss
4/36

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

2004: Sete Gibernau
2004: Sete Gibernau
5/36

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Podio: 1º Sete Gibernau, 2º Max Biaggi, Honda, 3º Alex Barros
Podio: 1º Sete Gibernau, 2º Max Biaggi, Honda, 3º Alex Barros
6/36

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

2005: Valentino Rossi
2005: Valentino Rossi
7/36

Foto di: Gauloises Fortuna Racing

Podio: 1º Valentino Rossi, 2º Sete Gibernau, 3º Marco Melandri
Podio: 1º Valentino Rossi, 2º Sete Gibernau, 3º Marco Melandri
8/36

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

2006: Loris Capirossi
2006: Loris Capirossi
9/36

Foto di: Ducati Corse

Podio: 1º Loris Capirossi, 2º Dani Pedrosa, 3º Nicky Hayden
Podio: 1º Loris Capirossi, 2º Dani Pedrosa, 3º Nicky Hayden
10/36

Foto di: Repsol Media

2007: Valentino Rossi
2007: Valentino Rossi
11/36

Foto di: Yamaha Motor Racing

Podio: 1º Valentino Rossi, 2º Dani Pedrosa, 3º Colin Edwards
Podio: 1º Valentino Rossi, 2º Dani Pedrosa, 3º Colin Edwards
12/36

Foto di: Yamaha Motor Racing

2008: Dani Pedrosa
2008: Dani Pedrosa
13/36

Foto di: Honda Racing

Podio: 1º Dani Pedrosa, 2º Valentino Rossi, 3º Jorge Lorenzo
Podio: 1º Dani Pedrosa, 2º Valentino Rossi, 3º Jorge Lorenzo
14/36

Foto di: Bridgestone Corporation

2009: Valentino Rossi
2009: Valentino Rossi
15/36

Foto di: Yamaha Motor Racing

Podio: 1º Valentino Rossi, 2º Dani Pedrosa, 3º Casey Stoner
Podio: 1º Valentino Rossi, 2º Dani Pedrosa, 3º Casey Stoner
16/36

Foto di: Yamaha Motor Racing

2010: Jorge Lorenzo
2010: Jorge Lorenzo
17/36

Foto di: Yamaha Motor Racing

Podio: 1º Jorge Lorenzo, 2º Dani Pedrosa, 3º Valentino Rossi
Podio: 1º Jorge Lorenzo, 2º Dani Pedrosa, 3º Valentino Rossi
18/36

Foto di: Bridgestone Corporation

2011: Jorge Lorenzo
2011: Jorge Lorenzo
19/36

Foto di: Yamaha Motor Racing

Podio: 1º Jorge Lorenzo, 2º Dani Pedrosa, 3º Nicky Hayden
Podio: 1º Jorge Lorenzo, 2º Dani Pedrosa, 3º Nicky Hayden
20/36

Foto di: Yamaha Motor Racing

2012: Casey Stoner
2012: Casey Stoner
21/36

Foto di: Red Bull GmbH e GEPA pictures GmbH

Podio: 1º Casey Stoner, 2º Jorge Lorenzo, 3º Dani Pedrosa
Podio: 1º Casey Stoner, 2º Jorge Lorenzo, 3º Dani Pedrosa
22/36

Foto di: Repsol Media

2013: Dani Pedrosa
2013: Dani Pedrosa
23/36

Foto di: Repsol Media

Podio: 1º Dani Pedrosa,2º Marc Márquez, 3º Jorge Lorenzo
Podio: 1º Dani Pedrosa,2º Marc Márquez, 3º Jorge Lorenzo
24/36

Foto di: Repsol Media

2014: Marc Márquez
2014: Marc Márquez
25/36

Foto di: Bridgestone Corporation

Podio: 1º Marc Márquez, 2º Valentino Rossi, 3º Dani Pedrosa
Podio: 1º Marc Márquez, 2º Valentino Rossi, 3º Dani Pedrosa
26/36

Foto di: Bridgestone Corporation

2015: Jorge Lorenzo
2015: Jorge Lorenzo
27/36

Foto di: Bridgestone Corporation

Podio: 1º Jorge Lorenzo, 2º Marc Márquez, 3º Valentino Rossi
Podio: 1º Jorge Lorenzo, 2º Marc Márquez, 3º Valentino Rossi
28/36

Foto di: Bridgestone Corporation

2016: Valentino Rossi
2016: Valentino Rossi
29/36

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Podio: 1º Valentino Rossi, 2º Jorge Lorenzo, 3º Marc Márquez
Podio: 1º Valentino Rossi, 2º Jorge Lorenzo, 3º Marc Márquez
30/36

Foto di: Michelin Sport

2017: Dani Pedrosa
2017: Dani Pedrosa
31/36

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Podio: 1º Dani Pedrosa, 2º Marc Márquez, 3º Jorge Lorenzo
Podio: 1º Dani Pedrosa, 2º Marc Márquez, 3º Jorge Lorenzo
32/36

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

2018: Marc Marquez
2018: Marc Marquez
33/36

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Podio: 1º Marc Márquez, 2º Johann Zarco, 3º Andrea Iannone
Podio: 1º Marc Márquez, 2º Johann Zarco, 3º Andrea Iannone
34/36

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

2019: Marc Marquez
2019: Marc Marquez
35/36

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Podio: 1º Marc Marquez, 2º Alex Rins, 3º Maverick Vinales
Podio: 1º Marc Marquez, 2º Alex Rins, 3º Maverick Vinales
36/36

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condividi
commenti
Jerez vorrebbe il pubblico nelle sue gare di MotoGP e SBK
Articolo precedente

Jerez vorrebbe il pubblico nelle sue gare di MotoGP e SBK

Articolo successivo

Aprilia, Rivola: “Sul motore abbiamo le idee abbastanza chiare”

Aprilia, Rivola: “Sul motore abbiamo le idee abbastanza chiare”
Carica i commenti