Alvaro Bautista in difficoltà con il grip posteriore

Alvaro Bautista in difficoltà con il grip posteriore

Il pilota del Team Gresini cerca di non pensare ai primi 3 Gp, ma anche quello di Jerez è iniziato in salita

Il primo Gran Premio europeo della stagione è iniziato oggi sul circuito di Jerez de la Frontera, nel sud della Spagna, con la prima giornata di prove libere. Dopo aver chiuso il primo turno mattutino rispettivamente in 6. e 19. posizione, i piloti del Team GO&FUN Honda Gresini, Alvaro Bautista e Scott Redding, non sono riusciti a migliorare i propri rilievi cronometrici nel pomeriggio, complice il gran caldo che ha portato a un peggioramento delle condizioni della pista. A fine giornata Bautista è risultato settimo nella classifica combinata dei tempi: lo spagnolo ha lavorato molto alla ricerca di una maggiore aderenza al posteriore, provando alcune modifiche al set-up della sua Honda RC213V e valutando entrambe le opzioni di pneumatici posteriori a disposizione. Anche il suo compagno di squadra, Scott Redding, ha incontrato problemi analoghi, lamentando scarso grip al posteriore: il rookie inglese ha comunque iniziato il weekend con calma, adattando pian piano il proprio stile di guida a una pista complicata da affrontare per la prima volta in sella a una MotoGp. Alvaro Bautista: "Sto cercando di affrontare questo weekend di gara come tutti gli altri, senza pensare a quanto accaduto nei primi tre Gran Premi: per certi versi, è come se la mia stagione iniziasse adesso, per cui sto cercando di lavorare il più concentrato possibile assieme alla mia squadra, provando a raggiungere un buon set-up per la gara e a divertirmi guidando. Questa mattina eravamo in difficoltà con il grip al posteriore, per cui abbiamo effettuato una modifica in vista del turno pomeridiano, ma le condizioni della pista sono peggiorate e di conseguenza è stato difficile migliorare il feeling. Domani il nostro lavoro si concentrerà sulla ricerca di una maggiore aderenza al posteriore". Scott Redding: "Ho fatto la mia miglior prestazione al mattino perché al pomeriggio le condizioni della pista sono peggiorate, ma in generale su questo circuito al momento sto trovando un po’ di difficoltà ad adattarmi: è un tracciato che appare molto piccolo in sella a una MotoGP e non sono molto abituato, avendo provato o gareggiato finora soltanto su tracciati più ampi e veloci come ad esempio Sepang o Losail. Scoprire questa pista è stato un po’ strano, probabilmente necessito di un po’ più di tempo per adattare il mio stile di guida. In ogni caso, oggi abbiamo anche faticato a trovare la giusta aderenza al posteriore: sulle curve lunghe è importante avere un buon feeling con il posteriore della moto, per cui domani proveremo principalmente a risolvere questo problema".
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Alvaro Bautista , Scott Redding
Articolo di tipo Ultime notizie