MotoGP | Aleix difende Quartararo: "Servono penalità uniformi"

Secondo il pilota Aprilia servono dei giudizi più uniformi per le penalità da comminare ai piloti, in riferimento al Long Lap Penalty che dovrà scontare Fabio Quartararo. A Silverstone però Aleix Espargaro proverà a sfruttare questo vantaggio per continuare a lottare per il vertice.

MotoGP | Aleix difende Quartararo: "Servono penalità uniformi"

È stato la sorpresa della prima parte di stagione e al rientro dalla pausa estiva cerca la conferma: Aleix Espargaro si presenta a Silverstone a soli 21 punti di distacco da Fabio Quartararo, leader della classifica. La gara inglese è stata per il catalano indimenticabile lo scorso anno, qui ha conquistato il suo primo podio in MotoGP, regalando ad Aprilia anche il primo podio nella classe regina.

“Io cercherò di fare una gara normale, qui l’anno scorso mi sono divertito tanto con la moto del 2021 e la moto di quest’anno è migliore un po’ ovunque. Questo sarà un circuito molto positivo per noi e cercherò di recuperare qualche punto per continuare a lottare per il vertice”, afferma il portacolori della Casa di Noale in riferimento alla gara del 2021 e ai progressi compiuti in un anno.

Nell’appuntamento che segna la fine dello stop estivo, Espargaro si porta ancora dietro l’entusiasmo del Gran Premio d’Olanda, dove è stato autore di una stratosferica rimonta che lo ha portato, con un doppio sorpasso all’ultima chicane, a conquistare il podio: “È stata una bella pausa estiva, molto lunga. Ma mi sono goduto tanto il Gran Premio di Assen, a dire il vero mi ha dato tanta motivazione per la seconda parte della stagione perché ho dimostrato a me stesso che posso essere molto competitivo e veloce. L’anno scorso qui a Silverstone ho ottenuto il mio primo podio con Aprilia e dopo un anno abbiamo raggiunto tanti più podi, delle pole e una vittoria. È stato un anno incredibile e spero di poter continuare su questa strada questo weekend”.

“Non vedo l’ora, sono più motivato che mai nella mia vita”, prosegue il pilota Aprilia. “Ho ricaricato tanto le batterie durante questa cinque settimane e la sfida che ho davanti a me è enorme. Però cercherò di godermela il più possibile, sarà molto intensa per questi tre mesi. Ma darò del mio meglio, cercherò di lottare fino alla fine. Ho un ottimo team, un’ottima moto e ho dimostrato nell’ultima gara di poter essere molto veloce. Cerchiamo di divertirci e di vedere se posso farcela”.

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team, Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team, Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

La rimonta di Assen è stata frutto dell’incidente avvenuto a inizio gara, in cui è stato suo malgrado protagonista di una caduta insieme a Fabio Quartararo. Il campione in carica ha tirato giù il diretto rivale in campionato, incappando così in una penalità che dovrà scontare domenica a Silverstone. Tuttavia, questo ha suscitato non poche polemiche da parte dei piloti, che si sono schierati dalla parte del pilota Yamaha, contrario alla penalità inflittagli.

“Io sono pienamente d’accordo con Fabio”, afferma perentorio Espargaro. “Nel senso che non è contento e non può capire la penalità. Abbiamo visto diversi esempi quest’anno in cui ci sono stati piloti più aggressivi ma non hanno avuto alcuna penalità. Quindi se penalizzi in quel caso, allora lo dovevi fare anche in altre occasioni. Penso che Fabio capirà e andrà avanti, ma tutti i piloti della Safety Commission stiamo spingendo per la stessa idea: stiamo cercando di capire quale sia il limite provando ad avere dei giudizi uniformi per tutti. Perché se un giorno si penalizza e quello dopo no, diventa difficile capire. Continueremo a correre in modo aggressivo. Quando Fabio ha detto che non supererà nessuno, non penso sia la verità, perché sorpasserà tanti piloti, però dobbiamo cercare di trovare un modo di penalizzare allo stesso modo. C’erano episodi che non erano troppo diversi, o si penalizzano tutti o non si penalizza nessuno”.

Tuttavia, viste le grandi potenzialità di Quartararo e la facilità di sorpassare a Silverstone, Aleix crede che non sarà complicato per lui recuperare posizioni in gara: “Non penso che questa penalità sia così enorme, ho visto stamattina in pista che la zona del Long Lap penalty non dovrebbe costare troppo tempo e Silverstone. Fabio qui era molto forte l’anno scorso, quindi non penso che cambierà più di tanto. Il fatto che dovrà scontarla nei primi tre giri può non aiutarlo se il gruppo sarà ancora compatto, allora perderà qualche posizione e dovrà superare. Ma Silverstone è una pista dove si può sorpassare facilmente”.

Espargaro infine spende delle parole di elogio per Andrea Dovizioso, che si ritirerà dopo aver disputato il Gran Premio di Misano, in programma a settembre: “È un peccato concludere una carriera così bella in questo modo. Ma con il livello attuale è molto difficile fermarsi per un anno e tornare a correre cercando di essere competitivo. Andrea per me e per tutta Aprilia è stato un esempio positivo su come fare le cose. Per quello che ha ottenuto con la Ducati, partendo dal fondo e arrivando al vertice. Spero che possa fare delle belle ultime gare per poi divertirsi nel motocross”.

Leggi anche:
condividi
commenti
MotoGP | Quartararo pronto per un test F1: “Parlo con Mercedes!”
Articolo precedente

MotoGP | Quartararo pronto per un test F1: “Parlo con Mercedes!”

Articolo successivo

MotoGP | Dovizioso: "Misano gara giusta per il ritiro, sarà una festa"

MotoGP | Dovizioso: "Misano gara giusta per il ritiro, sarà una festa"