Albesiano mette nel mirino la zona punti al Mugello

Albesiano mette nel mirino la zona punti al Mugello

Bautista ha fatto dei progressi importanti oggi, mentre Melandri purtroppo resta ancorato in coda al gruppo

In un weekend caratterizzato dalle molte novità che il reparto corse Aprilia ha portato sulle RS-GP, e quindi dal gran lavoro svolto al box, l'Aprilia Racing Team Gresini ha chiuso le qualifiche andando a occupare rispettivamente la settima fila con Alvaro Bautista (21esimo crono in 1’48"477) e la nona fila con Marco Melandri (26° tempo in 1'51"391). Novità di aerodinamica, di ergonomia e – soprattutto – l’arrivo per entrambi i piloti del cambio seamless hanno infatti segnato il fine settimana del Gp d’Italia.

Durante i turni liberi che hanno preceduto le qualifiche il pilota spagnolo ha migliorato la sua prestazione rispetto al venerdì, un trend confermato anche nella sessione decisiva per la definizione dello schieramento di partenza. Marco invece è rimasto più attardato, alle prese con la scarsa confidenza con gli assetti portati in pista.

Romano Albesiano (Responsabile Aprilia Racing): "Rispetto a ieri abbiamo avuto un buon progresso cronometrico di Alvaro, mi riferisco alla FP3 e poi al fatto che abbia ancora migliorato in qualifica. Da questo punto di vista siamo abbastanza soddisfatti. In ottica gara dobbiamo fare un bel lavoro di messa a punto, perché c’è un folto gruppo di piloti che sono lì, tutti racchiusi in pochissimi decimi. Una situazione che, se lavoriamo bene, può portarci a lottare nella zona punti".

Fausto Gresini (Team Manager): "Oggi abbiamo visto ottenere dei tempi stratosferici in queste qualifiche, a dimostrazione che la MotoGp è un campionato sempre più competitivo e difficile: noi arrivavamo qui con tante novità da provare ed è evidente che in questi casi servirebbe anche più tempo per poterle provare al meglio. Alvaro in qualifica ha dato il massimo come sempre, facendo un buon lavoro. Marco purtroppo ancora non riesce a trovare feeling con la moto".

Alvaro Bautista: "Le novità provate al mattino ci hanno aiutato a migliorare il passo. In qualifica ho avuto problemi col primo set di gomme e ho fatto il mio giro buono con le seconde coperture. Per la gara credo che torneremo a quanto provato in Fp3, perché le modifiche fatte in Fp4 non hanno dato l’esito sperato. Qui abbiamo portato molte novità: il seamless mi aiuta perché rende più tranquilla la moto e anche la nuova posizione mi fa stare più comodo, e in ottica gara è molto importante".

Marco Melandri: "Mi sto impegnando come sempre, ma purtroppo non riesco a raggiungere il feeling con la moto e di conseguenza non riesco a fare più di questo. Spero che arrivino delle modifiche alla ciclistica che possano venire incontro alle mie esigenze".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Marco Melandri , Alvaro Bautista
Articolo di tipo Ultime notizie