MotoGP: 21 Gran Premi nel calendario provvisorio 2022

Il Mondiale MotoGP 2022 inizierà in Qatar il 6 marzo e finirà a Valencia, dopo 21 Gran Premi, il 6 novembre.

MotoGP: 21 Gran Premi nel calendario provvisorio 2022

I promoter del campione del mondo MotoGP hanno praticamente disegnato il calendario provvisorio per la stagione 2022, che sarà composto da 21 appuntamenti, quattro dei quali in Spagna, che mantiene i suoi tradizionali Gran Premi: Jerez, Barcellona, Aragon e Valencia.

Il Mondiale inizierà, come al solito, in Qatar e la prima novità arriverà al secondo appuntamento, che si terrà per la prima volta al circuito di Mandalika, in Indonesia, dove andrà in scena anche uno dei test pre-stagionali. L'Argentina, dopo due anni d'assenza dovuti alla pandemia, ritornerà come terza gara dell'ann, in back to back con Austin all'inizio di aprilia.

Leggi anche:

La MotoGP sbarcherà in Europa a Portimao, il 24 aprile, che entra quindi nel calendario dopo aver fatto da "tappabuchi" nelle due stagioni colpite dalla pandemia del COVID-19. Il Gran Premio d'Italia, al Mugello, è previsto per il weekend del 29 maggio. Il 10 luglio poi ci sarà il debutto del Motomondiale al KimyRing, sede del Gran Premio di Finlandia, sul quale pende ancora l'omologazione della pista.

Dopo la pausa estiva, si riprenderà a Silverstone il 7 agosto, mentre il 4 settembre andrà in scena la seconda tappa italiana a Misano. Le gare poi continueranno in Europa fino al 18 settembre, ad Aragon, che aprirà una tripletta della quale faranno parte anche il Gran Premio del Giappone e quello della Thailandia, pronte a tornare dopo due anni di stop.

Stesso discorso che vale per Austrialia e Malesia, che saranno in "back to back" il 16 ed il 23 ottobre. Come detto, la stagione si concluderà con il ritorno in Europa, come da tradizione a Valencia, nel weekend del 6 novembre.

MotoGP 2022: il calendario provvisoria

Data

Gran Premio

Circuito

6 marzo

Qatar

Losail

20 marzo

Indonesia

Mandalika

3 aprile

Argentina

Termas

10 aprile

Americhe

Austin

24 aprile

Portogallo

Portimao

1 maggio

Spagna

Jerez

15 maggio

Francia

Le Mans

29 maggio

Italia

Mugello

5 giugno

Catalogna

Barcellona

19 giugno

Germania

Sachsenring

26 giugno

Olanda

Assen

10 luglio

Finlandia

KymiRing

7 agosto

Gran Bretagnaa

Silverstone

21 agosto

Austria

Red Bull Ring

4 settembre

San Marino

Misano

18 settembre

Teruel

Aragon

25 settembre

Giappone

Motegi

2 ottobre

Thailandia

Buriram

16 ottobre

Australia

Phillip Island

23 ottobre

Malesia

Sepang

6 novembre

Valencia

Valencia

 

condividi
commenti
Bagnaia: "Non farò manovre alla Aegerter verso Fabio"

Articolo precedente

Bagnaia: "Non farò manovre alla Aegerter verso Fabio"

Articolo successivo

Ecco perché Marc Marquez è costretto a reinventarsi come pilota

Ecco perché Marc Marquez è costretto a reinventarsi come pilota
Carica i commenti