Assen, Warm Up: Marc Marquez in grande spolvero

Assen, Warm Up: Marc Marquez in grande spolvero

Lo spagnolo della Honda sembra più in palla delle Yamaha. Brutta caduta di Pedrosa: ha una mano dolorante

Per oggi ad Assen si aspettano tutti la resa dei conti tra Valentino Rossi e Jorge Lorenzo, ma il warm up della MotoGp ha detto che i due piloti della Yamaha dovranno sicuramente fare i conti con un Marc Marquez che sembra aver ritrovato davvero la forma delle giornate migliori.

Con il telaio 2014, il pilota della Honda riesce di nuovo a mettere la sua RC213V dove vuole e stamattina si è visto: il campione del mondo in carica è stato l'unico capace di scendere sotto all'1'34" con il suo 1'33"747, ma soprattutto ha infilato una bella sequenza di giri sul passo dell'1'33" alto. Dunque, lo spagnolo sarà sicuramente un osservato speciale per la gara.

Alle sue spalle comunque si è confermato in ottima forma anche Valentino Rossi, che proprio nel finale si è portato in seconda posizione a 423 millesimi. Comunque va detto che le due M1 hanno dato la sensazione di avere un passo molto simile, con Jorge Lorenzo che è quarto poco più indietro. Dunque, il fatto che il pesarese sia in pole e il maiorchino ottavo, può essere sicuramente un bel vantaggio per il primo.

Tra le due Yamaha si è inserito un Cal Crutchlow che in questo weekend ha alternato davvero molti alti e bassi, però stamattina è stato abbastanza in palla con la Honda LCR. E parlando di Honda non si può non citare la brutta caduta di Dani Pedrosa: lo spagnolo è stato portato al centro medico con una mano dolorante, quindi siamo in attesa di notizie sulle sue condizioni.

Continuando a scorrere la classifica, in quinta e sesta posizione ci sono i due fratelli Espargaro, con la Suzuki di Aleix che ha avuto la meglio sulla Yamaha di Pol. Indietro invece le due Ducati GP15, che non sono andate oltre all'ottavo e nono tempo con Andrea Dovizioso ed Andrea Iannone, vedendosi rifilare entrambe oltre sette decimi e chiudendo alle spalle anche della M1 di Bradley Smith.

Per quanto riguarda le "Open", continua a dettare legge la Forward Yamaha di Stefan Bradl, accreditata del 14esimo tempo. Infine, bisogna segnalare l'incontro ravvicinato di Alvaro Bautista: il pilota dell'Aprilia ha investito una lepre che gli ha attraversato la pista, ma fortunatamente è riuscito a rimanere in piedi. Purtroppo per il piccolo animale però non c'è stato scampo.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Valentino Rossi
Articolo di tipo Ultime notizie