Mugello, Libere 2: Espargaro polverizza la pole 2011

Mugello, Libere 2: Espargaro polverizza la pole 2011

Lo spagnolo ha abbassato di ben sei decimi il riferimento di un anno fa di Bradl

Guardando al passo che ha mostrato nella seconda sessione di prove libere della classe Moto2 viene proprio da domandarsi: ci sarà qualcuno in grado di fermare Pol Espargaro nel fine settimana del Mugello? Lo spagnolo ha letteralmente polverizzato la pole position dello scorso anno, con un 1'52"745 che gli ha permesso di scendere di ben sei decimi sotto al crono ottenuto nel 2011 da Stefan Bradl, ed oltre a lui il solo Bradley Smith è riuscito a scendere sotto al muro dell'1'53". Va detto però che il portacolori del team Pons era stato l'autentico mattatore degli ultimi due weekend, ad Assen e Sachsenring, salvo poi riuscire a mettere insieme solo un quarto posto in gara, quindi il pericolo è solo che "Polyccio" si possa "autosabotare". Sopra alla soglia dell'1'53" troviamo altri due dei principali contendenti al titolo, ovvero Thomas Luthi e Marc Marquez, entrambi staccati di circa mezzo secondo. Alla combriccola dei big manca solamente Andrea Iannone, precipitato al nono posto dopo essere stato secondo in mattinata. E' anche vero però che Andrea è staccato di meno di due decimi da Marquez, quindi in linea per lottare per la prima fila. Davanti a lui trovano spazio altri due piloti di casa nostra come Simone Corsi ed Alex De Angelis, che si sono piazzati rispettivamente quinto e settimo, mentre Claudio Corti non è riuscito a fare meglio del 14esimo posto. 21esimo tempo poi Roberto Rolfo, tallonato da un Alessandro Andreozzi parso in crescita su una pista che conosce bene. Chiude con il 30esimo crono, infine, il debuttante Massimo Roccoli, chiamato a portare in gara la Bimota della Desguaces La Torre SAG.

Moto2 - Mugello - Libere 2

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Pol Espargaro
Articolo di tipo Ultime notizie