Espargaro cade, ma poi soffia la pole a Nakagami

Espargaro cade, ma poi soffia la pole a Nakagami

Lo spagnolo inventa un ultimo giro incredibile e beffa il giapponese. In prima fila anche Kallio

Caduto nei primi minuti delle prove ufficiali, danneggiando anche abbastanza la sua Kalex, Pol Esparagaro sembrava destinato a dover produrre una bella rimonta nella gara di apertura del Mondiale Moto2, in Qatar, ma a quanto pare quest'anno non bisogna commettere l'errore di dare per spacciato il grande favorito per la corsa al titolo della classe di mezzo. "Polyccio" occupava infatti la settima posizione fino a pochi secondi dalla conclusione della sessione, ma proprio sotto alla bandiera a scacchi è riuscito a trovare il colpo da campione che gli ha permesso di diventare il primo poleman della stagione 2013. Con il suo 2'00"882 non è stato solo l'unico in grado di scendere sotto al 2'01", ma ha anche negato la gioia della partenza al palo al giapponese Takaaki Nakagami, che comunque ha ribadito ancora una volta che sarà un cliente tosto per tutti nella gara di domani con la sua Kalex del Team Italtrans. In terza e quarta posizione seguono poi i due portacolori del team Marc VDS, che si sono tirati in scia nel giro buono: ad avere la meglio è stato l'ex pilota di MotoGp Mika Kallio, che quindi completerà la prima fila davanti al compagno di squadra Scott Redding. La top five poi si completa con Dominique Aegerter, anche lui bravo ad avvantaggiarsi nei giochi di scie nel finale, risultando l'unico capace di infilare un Suter nelle prime due file, visto che in sesta piazza poi troviamo l'altra Kalex di Julian Simon. Settimo crono per l'ex campione del mondo della 125 Gp Nico Terol, autore di lungo nel finale mentre stava realizzando il suo miglior giro, mentre per trovare i nostri bisogna scendere fuori dalla top ten: Simone Corsi è 11esimo, giusto davanti al sammarinese Alex De Angelis. Bene anche il tedesco Sandro Cortese, 13esimo all'esordio nonostante una caduta anche piuttosto vistosa. In crisi nera il primo campione del mondo della storia della Moto2, ovvero Toni Elias, che è solo 20esimo. Male anche Mattia Pasini, che è addirittura cinque posizioni più indietro. Da segnalare, infine, anche le cadute di Axel Pons e di Sergio Gadea.

Moto2 - Losail - Qualifiche

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Pol Espargaro
Articolo di tipo Ultime notizie