Yamaha apre agli ordini di scuderia!

Yamaha apre agli ordini di scuderia!

Jarvis ha ammesso di essere pronto a chiedere a Spies di aiutare Lorenzo

In MotoGp non si è mai sentito parlare troppo di ordini di scuderia, ma sembra proprio che con il passare degli anni la classe regina stia assorbendo davvero tanto dalla mentalità della Formula 1. Lin Jarvis, grande capo della Yamaha, ha infatti ammesso di essere pronto a chiedere a Ben Spies di aiutare Jorge Lorenzo nella caccia al titolo qualora fosse necessario. Una cosa che tra i motociclisti sembrava inconcepibile fino a qualche tempo fa. "Ben e Jorge hanno fatto un ottimo lavoro di squadra e penso che tra di loro ci sia veramente un buonissimo rapporto. Dunque, siamo di fronte ad una situazione diversa rispetto al passato, ma va detto che probabilmente l'armonia è stata favorita dal fatto che al momento non sono entrambi in corsa per il campionato" ha spiegato Jarvis a MotorCycleNews. "La cosa più importante per tutti è che sia il team a vincere, per questo se uno dei nostri piloti non è più in grado di conquistare il titolo, mentre l'altro lo può ancora fare, penso solo che sia ragionevole fargli avere un aiuto dal compagno" ha aggiunto. Jarvis ha poi concluso spiegando che non ci vede nulla di sbagliato nel fare l'interesse di una Casa che spende dei budget molto importanti: "Abbiamo visto che in Formula 1 hanno recentemente cancellato il divieto di impartire ordini di scuderia e io sono d'accordo con questa posizione. A mio parere ogni squadra dovrebbe essere libera di decidere la propria strategia: la politica di un costruttore non può essere decisa dagli appassionati".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Ben Spies , Jorge Lorenzo
Articolo di tipo Ultime notizie