Valentino deluso: "Ancora troppo lontani"

Il ducatista è preoccupato: non arrivano quasi mai delle soluzioni risolutive

Valentino deluso:
Il fine settimana di Aragon è stato particolarmente impegnativo per il Ducati Team e per i suoi piloti che stanno lavorando per accelerare lo sviluppo della Desmosedici. La conseguente scelta di punzonare il settimo motore per Valentino Rossi da un lato ha permesso di avere a disposizione per le ultime gare della stagione due moto uguali su cui lavorare, dall’altro oggi lo ha costretto a partire dalla pit-lane, dieci secondi dopo il via. Cosa che non ha impedito all’italiano di rimontare caparbiamente fino al nono posto anche se l’usura della gomma posteriore gli ha fatto perdere una posizione in favore di Cal Crutchlow. Nicky Hayden è partito molto bene dalla terza fila e ha chiuso in settima posizione, dopo un bel duello fino all’ultima curva con Hector Barbera. Nicky Hayden: "Sono partito bene e nei primi giri ero piuttosto competitivo. Sapevamo che il consumo delle gomme avrebbe potuto condizionarci e infatti dopo i primi giri c’è stato un calo di “grip”. In alcune sezioni della pista non andava comunque male mentre in altre, soprattutto nell’ultima curva, facevo fatica a caricare la moto per farla girare bene. Speravo di poter restare con Bautista perché il suo passo era alla nostra portata ma ho lottato con Barbera fino all’ultimo giro e questo ha permesso ad Alvaro di scappare un po’ avanti. Peccato. In ogni caso questa è la prima gara che finisco regolarmente con la GP11.1, a Indy mi ero fermato e poi ero rientrato, e quindi spero che il lavoro che stiamo facendo ci permetta di raccogliere dati importanti per il futuro". Valentino Rossi: "E’ stata sicuramente una gara difficile anche se, obiettivamente, potevamo andare un pochino meglio di così. Abbiamo usato le regolazioni di ieri mattina con le quali avevo fatto dei buoni giri con una gomma molto usata. Purtroppo in gara invece abbiamo avuto dei problemi con la gomma posteriore, che scivolava molto più che in prova, e che quindi si è consumata molto rapidamente. Detto questo, non siamo ancora dove dovremmo essere. Stiamo lavorando su diversi fronti, con soluzioni a breve termine che però non possono essere risolutive, e altre più a lungo termine che spero comunque possano portare dei miglioramenti più sostanziali. Vedremo cosa penseranno a casa, per ora siamo ancora abbastanza lontani e dato che il tempo è il nostro nemico più grande durante le gare continueremo a lavorare anche sullo sviluppo".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Nicky Hayden , Valentino Rossi
Articolo di tipo Ultime notizie