Valentino: "Restare in Ducati è una scommessa"

"Bisogna credere che le cose possano migliorare" ha aggiunto in vista dell'incontro con Audi

Valentino:
Il mercato piloti della MotoGp ormai è iniziato da tempo, ma ora siamo entrati in quella fase in cui gli scenari possono cambiare di giorno in giorno. Se le dichiarazioni di giovedì di Valentino Rossi sembravano andare nella direzione di un matrimonio da rinnovare con la Ducati, ieri il pesarese sembra aver fatto un passo indietro. Oggi al Mugello arriverà una delegazione dell'Audi, vogliosa di respirare l'aria della MotoGp, ma anche di parlare del futuro con il "Dottore", che però non si è voluto sbilanciare troppo su questo incontro: "Della presenza di altri dirigenti Audi in realtà non so nulla. Così come non posso dire che ci siano novità sul mio futuro". Parlando del possibile prolungamento della sua "storia d'amore" con la Rossa ha parlato di scommessa: "Dobbiamo parlare più attentamente, vediamo se ci sono possibilità. Bisogna credere che le cose possano migliorare. È una scommessa". E poi Valentino ne ha approfittato anche per uno scambio di cortesie con il compagno di squadra Nicky Hayden, facendo capire che in caso di permanenza forse l'americano sarebbe un compagno di box più gradito rispetto a Cal Crutchlow. "Crutchlow è uno dei colleghi più divertenti del paddock ed è molto veloce, Nicky è un ottimo ragazzo e un bravissimo compagno di box, tra noi c’è molto feeling. Ma ovviamente, non scelgo io" ha detto Rossi. Dal canto suo, Nicky ha ringraziato: "Ringrazio Vale per le belle parole, ma i contratti non li fa lui. Ho parlato con Del Torchio, ma non è stata una discussione decisiva".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Valentino Rossi
Articolo di tipo Ultime notizie