Primi giri sulla Yamaha M1 per Bradley Smith

Primi giri sulla Yamaha M1 per Bradley Smith

Nonostante l'arrivo della pioggia, il rookie del Team Tech 3 è uscito per un run di 8 giri

Nonostante su Valencia sia arrivata nuovamente la pioggia a bagnare l'asfalto, Bradley Smith si è stancato di stare aspettare e pochi minuti fa ha fatto il suo esordio in sella alla Yamaha M1 del team Tech 3. Nella giornata di ieri la squadra di Herve Poncharal aveva preferito rimandare il debutto in MotoGp del britannico promosso internamente dalla classe Moto2, seguendo lo stesso ragionamento fatto dalla Honda con Marc Marquez. L'asfalto del Circuito Ricardo Tormo come si presentava ieri, ovvero umido e praticamente privo di grip, non era certamente il fondo ideale per una prima presa di contatto con una moto molto più potente e dotata di gomme completamente diverse rispetto a quella con cui ha corso fino a domenica scorsa, quindi Smith aveva atteso invano un miglioramento delle condizioni. Oggi però ha voluto rompere gli indugi e salire finalmente in sella alla sua nuova moto, completando un run di 8 giri con un miglior tempo di 1'48"249, più alto di poco meno di 5" rispetto al riferimento realizzato quando le condizioni erano migliori da Aleix Espargaro, che continua a guidare la classifica con la sua ART-Aprilia. Smith comunque non è stato l'unico ad aver preso la via della pista negli ultimi minuti: anche Hector Barbera ha infatti completato 6 giri in sella alla sua BQR-Kawasaki, risultando poco più veloce rispetto all'inglese.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Hector Barbera
Articolo di tipo Ultime notizie