Iannone: "Devo capire soprattutto l'elettronica"

Andrea non si aspetta un apprendistato facile, ma è entusiasta per la nuova avventura

Iannone:
Esordio bagnato per il nuovo pilota del Pramac Racing Team, Andrea Iannone che ha mosso i primi passi sulla Ducati D16 GP13 che lo accompagnerà nell’avventura in MotoGp nel 2013. Nonostante una giornata complicata dalle condizioni meteo instabili, Andrea ha concluso il suo primo test ufficiale da pilota MotoGp con delle sensazioni positive. Andrea Iannone: "Sono molto felice di aver iniziato a girare: aspettavo questo momento da tempo. Il feeling con la moto è buono, anche se sono ancora molto lontano dal limite. Devo imparare a capire le sensazioni che mi trasmettono soprattutto l’elettronica, variabile che fino ad oggi non avevo mai dovuto prendere in considerazione, e le gomme Bridgestone, che per me sono ancora tutte da interpretare e alle quali mi devo adattare gradualmente, specialmente nella condizione di asfalto bagnato. Ma sono entusiasta di affrontare questa nuova avventura e sento che i ragazzi del mio team mi aiuteranno molto nella fase di apprendimento, per poter migliorare costantemente, test dopo test". Francesco Guidotti, team manager: "Un vero peccato dover iniziare la stagione sotto la pioggia: Andrea ha bisogno di capire la moto prima sull’asciutto per poterla poi interpretare bene in condizioni di bagnato. Vogliamo comunque sfruttare ogni giorno a nostra disposizione, per arrivare alla prima gara con il maggior numero di dati possibili".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Andrea Iannone
Articolo di tipo Ultime notizie