Iannone: "Il mio obiettivo resta avvicinarmi alle Ducati"

Spies invece non ha brillato nei test di Sepang, ma non è ancora al top della forma

Iannone:
E' terminata ieri la seconda sessione di test ufficiali a Sepang (Malesia) con un bilancio abbastanza positivo per il Pramac Racing Team. L'obiettivo attuale è avvicinarsi il più possibile alla top ten e considerando le condizioni fisiche non ancora ottimali di Ben Spies (Ignite Pramac Racing Team) e l’inesperienza, in questa classe, di Andrea Iannone (Energy T.I. Pramac Racing Team) i risultati raggiunti in questi tre giorni possono considerarsi soddisfacenti. Sono stati provati diversi setting e il feeling con la moto sta migliorando costantemente, grazie alla continua ricerca e alle risposte ottenute giro dopo giro. Andrea Iannone: "Il mio apprendistato continua, sono più costante e il feeling con la moto aumenta di giorno in giorno, ciò nonostante non ho provato la simulazione di gara perché stiamo ancora lavorando sulla ricerca della messa a punto ottimale. Abbiamo moltissimo su cui lavorare ma mi ritengo molto soddisfatto di quanto ottenuto fin’ora e di quanto ho potuto provare e il mio obiettivo rimane al momento avvicinarmi ai miei compagni di marca. Arriveremo ad Jerez sicuramente con dei dati in più da sviluppare". Ben Spies: "Non sono ancora al massimo della forma fisica, speravo meglio, considerando però la situazione di tre settimane fa mi ritengo soddisfatto di quanto fatto in questa seconda fase di test invernali. Non ho potuto sfruttare l’ultima ora di questa giornata a causa di un piccolo problema alla forcella, ho comunque potuto farmi delle idee più precise in merito a quali cambiamenti dovremmo effettuare. Ho girato con costanza concentrandomi sulle reazioni della moto in base ai vari settings".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Ben Spies , Andrea Iannone
Articolo di tipo Ultime notizie