Sepang, Day 2: doppietta Honda con Pedrosa e Stoner

Sepang, Day 2: doppietta Honda con Pedrosa e Stoner

Lorenzo è settimo, staccatissime le Ducati con Valentino a 1"8. E' già crisi?

La sessione pomeridiana della seconda giornata dei test collettivi della MotoGp a Sepang ha cambiato decisamente poco i valori in campo. Il 2'00"770 realizzato da Dani Pedrosa ha resistito in cima alla lista dei tempi fino al calare della bandiera a scacchi, con lo spagnolo che quindi ha dimostrato di essere già decisamente in palla a dispetto di una spalla non ancora al 100%. Il portacolori della Honda ha abbassato di circa otto decimi sia la pole del 2010, che il riferimento fatto registrare ieri dal compagno Casey Stoner, che nell'ora conclusiva ha scalato la classifica, portando la sua RC212V al secondo posto, senza riuscire però ad abbattere il muro del 2'01". Molto bella poi la lotta per la terza posizione di giornata, con la bellezza di cinque piloti racchiusi in appena 55 millesimi. A spuntarla alla fine è stata la Yamaha di Ben Spies, che ha preceduto le altre due Honda ufficiali di Andrea Dovizioso e Marco Simoncelli, che quindi sono quattro nelle prime cinque posizioni, e quella del Team Gresini affidata al giapponese Hiroshi Aoyama. Solo settimo invece il campione del mondo in carica Jorge Lorenzo, che ha preceduto la Suzuki di un Alvaro Bautista scivolato un pò indietro in classifica, ma comunque capace di fare di più rispetto a quanto ci si potesse aspettare da lui. Continuano invece le difficoltà in casa Ducati: quest'oggi la palma di miglior Desmosedici in pista è andata ad Hector Barbera, ma lo spagnolo ha chiuso solamente in decima posizione, staccato di oltre 1"3 da "Camomillo". Se la passa addirittura peggio Valentino Rossi, tredicesimo a circa 1"8 dal miglior tempo. La sensazione è che il nove volte campione del mondo oggi abbia addirittura patito di più a livello fisico rispetto a ieri, ma in ogni caso è il passo generale delle Rosse a non essere confortante. Da segnalare, infine, che la giornata ha visto due cadute, fortunatamente entrambe senza conseguenze, che hanno avuto per protagoniste la Yamaha di Cal Crutchlow e la Ducati di Randy De Puniet. MOTOGP, Sepang, 2/02/2011 Seconda giornata di test collettivi 1. Dani Pedrosa - Honda - 2'00"770 2. Casey Stoner - Honda - 2'01"434 - +0"664 3. Ben Spies - Yamaha - 2'01"508 - +0"738 4. Andrea Dovizioso - Honda - 2'01"512 - +0"742 5. Marco Simoncelli - Honda - 2'01"522 - +0"752 6. Hiroshi Aoyama - Honda - 2'01"563 - +0"764 7. Jorge Lorenzo - Yamaha - 2'01"563 - +0"793 8. Alvaro Bautista - Suzuki - 2'01"687 - +0"917 9. Colin Edwards - Yamaha - 2'01"722 - +0"952 10. Hector Barbera - Ducati - 2'02"093 - +1"323 11. Nicky Hayden - Ducati - 2'02"379 - +1"609 12. Randy De Puniet - Ducati - 2'02"426 - +1"656 13. Valentino Rossi - Ducati - 2'02"597 - +1"827 14. Kousuki Akiyoshi - Honda - 2'02"619 - +1"849 15. Cal Crutchlow - Yamaha - 2'03"032 - +2"2262 16. Loris Capirossi - Ducati - 2'03"047 - +"2"277 17. Karel Abraham - Ducati - 2'03"466 - +2"696 18. Toni Elias - Honda - 2'04"026 - +3"256

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie