Sepang, Day 3, Ore 16:30: Dovi raggiunge Valentino

Sepang, Day 3, Ore 16:30: Dovi raggiunge Valentino

Il romagnolo porta la Ducati a 1" da Pedrosa, che allunga su Lorenzo, autore di un ottimo long run

Si continua a vedere qualche miglioramento a Sepang nelle ultime due ore del secondo test collettivi stagionale della MotoGp. Miglioramenti che però non hanno portato grossi cambiamenti alla classifica: il più importante, infatti, è stato quello di Dani Pedrosa, leader anche in precedenza, che ha spinto la sua Honda fino ad un tempo di 2'00"562, che rimane comunque di circa quattro decimi più lento rispetto a quello di ieri di Jorge Lorenzo. Aumenta quindi il distacco di quest'ultimo, che però si è reso protagonista di un long run davvero interessante, mettendo insieme una ventina di giri nei quali è stato con una certa costanza al di sotto del 2'02". La sensazione, dunque, è che il pilota della Honda sia ancora il riferimento per quanto riguarda il giro secco, ma che sul passo il campione del mondo in carica e la sua Yamaha M1 siano decisamente sulla strada giusta. Tutti invariati i tempi dei piloti che seguono, con Marc Marquez che resta in terza posizione e Valentino Rossi che invece vede crescere addirittura ad un secondo il suo ritardo dalla vetta. Il "Dottore" sta effettuando dei run piuttosto brevi, ma al momento non è riuscito a trovare una zampata degna di avvicinarlo alla zona podio. Da segnalare l'importante miglioramento di Andrea Dovizioso, che ha portato la sua Ducati Desmosedici GP13 in ottava posizione, arrivando praticamente a "copiare" il tempo del pesarese e riducendo il suo distacco ad 1". Un segnale davvero incoraggiante per il romagnolo e per la truppa Rossa. Tra le CRT intanto ci sono anche i primi segnali di crescita della PBM-Aprilia di Michael Laverty, che è riuscito a mettersi dietro alcune moto della concorrenza, riducendo a poco pià di quattro secondi il distacco dalla vetta. MOTOGP, Sepang, 28/02/2013 Terza giornata di test collettivi (Ore 16:30) 1. Dani Pedrosa - Honda - 2'00"5626 - 51 giri 2. Jorge Lorenzo - Yamaha - 2'00"992 - 56 3. Marc Marquez - Honda - 2'01"053 - 36 4. Alvaro Bautista - Honda - 2'01"078 - 32 5. Stefan Bradl - Honda - 2'01"309 - 29 6. Cal Crutchlow - Yamaha - 2'01"460 - 33 7. Valentino Rossi - Yamaha - 2'01"616 - 43 8. Andrea Dovizioso - Ducati - 2'01"650 - 36 9. Nicky Hayden - Ducati - 2'02"070 - 31 10. Bradley Smith - Yamaha - 2'02"314 - 52 11. Andrea Iannone - Ducati - 2'02"939 - 30 12. Katsuyuki Nakasuga - Yamaha - 2'03"154 - 27 13. Randy De Puniet - ART-Aprilia - 2'03"194 - 28 14. Aleix Espargaro - ART-Aprilia - 2'03"423 - 26 15. Ben Spies - Ducati - 2'03"442 - 25 16. Michele Pirro - Ducati - 2'03"501 - 24 17. Hector Barbera - FTR-Kawasaki- 2'03"710 - 20 18. Karel Abraham - ART-Aprilia - 2'04"066 - 42 19. Colin Edwards - FTR-Kawasaki - 2'04"102 - 30 20. Hiroshi Aoyama - FTR-Kawasaki - 2'04"512 - 37 21. Danilo Petrucci - Suter-BMW - 2'04"686 - 20 22. Wataru Yoshikawa - Yamaha - 2'04"744 - 20 23. Claudio Corti - FTR-Kawasaki - 2'04"757 - 37 24. Takumi Takahashi - Honda - 2'04"861 - 52 25. Michael Laverty - PBM-Aprilia - 2'04"880 - 12 26. Yonny Hernandez - ART-Aprilia - 2'04"923 - 29 27. Bryan Staring - FTR-Honda - 2'05"313 - 30 28. Lukas Pesek - Suter-BMW - 2'05"488 - 23

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Andrea Dovizioso
Articolo di tipo Ultime notizie