Sepang, Day 3, Ore 15: Pedrosa dopo la pioggia

Sepang, Day 3, Ore 15: Pedrosa dopo la pioggia

Solo Dani e Lorenzo scendono sotto al 2'01". Valentino precipita al settimo posto a 0"7, Ducati a 1"2

Non è iniziata nel migliore dei modi la terza ed ultima giornata dei test collettivi di Sepang della MotoGp. Quando sono arrivati nei box dell'autodromo malese, infatti, i piloti hanno trovato la pioggia ad attenderli e si è dovuto attendere parecchio tempo per cominciare a vedere un po' di azione in pista, ovvero fino a quando le squadre hanno deciso di iniziare a lavorare con le gomme rain per provare in condizione di bagnato. Fortunatamente, con il passare del tempo, le condizioni climatiche sono andate via via migliorando e con esse anche quelle della pista, che hanno consentito al gruppo di iniziare ad utilizzare le gomme slick e poi di cominciare a realizzare dei tempi interessanti. Tutti quanti comunque sono stati costretti a rivedere fortemente i loro programmi, rinunciando per ora ad effettuare dei run troppo lunghi. Quando mancano circa tre ore alla bandiera a scacchi, davanti a tutti c'è la Honda RC213V di Dani Pedrosa, che è stato il primo ad infrangere il muro del 2'01", fermando il cronometro su un tempo di 2'00"866. Poco prima delle 15 però è stato quasi imitato da Jorge Lorenzo, che con la sua Yamaha M1 è sceso a 2'00"992. Rimane ancora al di sopra del 2'01" Marc Marquez, incappato anche in una scivolata quando la pista era ancora umida, ma distanziato di appena pochi millesimi da Lorenzo. Così come è ottima per ora la prestazione di Alvaro Bautista, che ha portato la sua RC213V satellite ad appena un padio di decimi dalla vetta. Non particolarmente esaltante invece la giornata di Valentino Rossi: il "Dottore" è settimo, alle spalle anche di Stefan Bradl e Cal Crutchlow, distanziato di oltre sette decimi da Pedrosa. Va detto però che con i suoi 39 giri il pesarese è stato per ora uno dei piloti più attivi di oggi. Sembra vedersi qualche altro piccolo segnale di crescita in casa Ducati, con Nicky Hayden che ha ridotto a 1"2 il distacco della sua Desmosedici in ottava posizione. Solo decimo invece Andrea Dovizioso, che paga 1"7 e che si è dovuto arrendere anche a Bradley Smith, che lo precede con la Yamaha del team Tech 3. Positivi invece i riscontri di Andrea Iannone, che si è portato a soli tre decimi da "Dovipower". Per quanto riguarda le CRT, è arrivata la prima risposta di Randy De Puniet, capace oggi di mettere la sua ART-Aprilia davanti alla moto gemella di Aleix Espargaro, che fino ad oggi era stato il mattatore dei test invernali. Entrambi sono al di sotto dei 2"5 di distacco dalla vetta e si sono tolti lo sfizio di mettersi dietro la Ducati di Ben Spies. MOTOGP, Sepang, 28/02/2013 Terza giornata di test collettivi (Ore 15) 1. Dani Pedrosa - Honda - 2'00"866 - 37 giri 2. Jorge Lorenzo - Yamaha - 2'00"992 - 34 3. Marc Marquez - Honda - 2'01"053 - 32 4. Alvaro Bautista - Honda - 2'01"078 - 18 5. Stefan Bradl - Honda - 2'01"309 - 27 6. Cal Crutchlow - Yamaha - 2'01"460 - 33 7. Valentino Rossi - Yamaha - 2'01"616 - 39 8. Nicky Hayden - Ducati - 2'02"070 - 24 9. Bradley Smith - Yamaha - 2'02"393 - 45 10. Andrea Dovizioso - Ducati - 2'02"653 - 18 11. Andrea Iannone - Ducati - 2'02"939 - 23 12. Randy De Puniet - ART-Aprilia - 2'03"194 - 26 13. Aleix Espargaro - ART-Aprilia - 2'03"423 - 23 14. Ben Spies - Ducati - 2'03"442 - 17 15. Katsuyuki Nakasuga - Yamaha - 2'03"464 - 22 16. Michele Pirro - Ducati - 2'03"501 - 12 17. Hector Barbera - FTR-Kawasaki- 2'03"710 - 20 18. Karel Abraham - ART-Aprilia - 2'04"066 - 41 19. Colin Edwards - FTR-Kawasaki - 2'04"102 - 23 20. Hiroshi Aoyama - FTR-Kawasaki - 2'04"512 - 29 21. Danilo Petrucci - Suter-BMW - 2'04"686 - 18 22. Wataru Yoshikawa - Yamaha - 2'04"744 - 14 23. Claudio Corti - FTR-Kawasaki - 2'04"757 - 31 24. Takumi Takahashi - Honda - 2'04"861 - 35 25. Yonny Hernandez - ART-Aprilia - 2'04"923 - 21 26. Bryan Staring - FTR-Honda - 2'05"313 - 23 27. Lukas Pesek - Suter-BMW - 2'06"145 - 15 28. Michael Laverty - PBM-Aprilia - 2'06"295 - 8

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie