Giornata non troppo positiva per il team Gresini

Giornata non troppo positiva per il team Gresini

Bautista è caduto due volte, mentre Pirro ha patito qualche problema di gioventù con la sua CRT

Sicuramente per Alvaro Bautista poteva essere una giornata più soddisfacente ma le due scivolate non lo hanno messo nella condizione di terminare questi tre giorni di test come avrebbe voluto. Il ritmo di gara è positivo ma è forse mancato l’acuto del tempo sul giro per la perdita della confidenza dovuta ai due fuoriprogramma. Problemi di gioventù hanno invece condizionato la giornata di Michele Pirro che è riuscito ad avere una maggior confidenza non la moto ma gli sono mancate le opportunità per abbassare ulteriormente, nel corso della giornata, il tempo sul giro fatto segnare nella mattinata. Alvaro Bautista:Non è stata una bella giornata per noi. Abbiamo cominciato abbastanza bene provando qualche soluzione di elettronica questa mattina ed anche due gomme della Bridgestone per cercare di capire quella con la quale ho maggior confidenza. Poi nel pomeriggio durante la simulazione gara sono scivolato stranamente due volte perdendo improvvisamente e senza preavviso l’anteriore. Non sono riuscito a capire esattamente cosa sia successo. Naturalmente dopo le due cadute ho perso un po’ di fiducia sul davanti e non sono più arrivato a spingere al massimo come avrei voluto. Però non ci perdiamo d’animo perché qualche riscontro positivo c’è stato e quindi cerchiamo di preparare la prima gara nel migliore dei modi. Correre in Qatar di notte non è sicuramente facile ma sono fiducioso malgrado il pomeriggio peggiore di tutti i test. Il mio feeling con il team è perfetto e quindi sono convinto che mi aiuteranno a recuperare la fiducia persa parzialmente oggi”. Michele Pirro:Posso soltanto dire che c’è tanto da lavorare! Giro dopo giro ho una maggior confidenza con la moto, ma non riesco a concretizzarla perché ad ogni uscita emerge un problema che mi costringe a rientrare al box. Problemi di gioventù che non mi rendono tranquillo perché ho una gran voglia di esprimere quello che sento dentro. Peccato, ma so che i ragazzi lavorano intensamente e quindi ripongo in loro la massima fiducia e sono convinto che presto raccoglieremo i frutti del grande impegno. Basta avere un po’ di pazienza…”. Fausto Gresini:Forse le due scivolate fatte oggi da Alvaro sono un pò troppe ma quando si cerca di trovare la confidenza con la moto ed il giusto ritmo questi inconvenienti ci possono anche stare. Peccato perché non è riuscito a completare la simulazione gara però nei quasi 20 giri percorsi ha mantenuto un buon ritmo a poco più di mezzo secondo dal ritmo fatto registrare dai migliori. Quindi considero il test positivo malgrado Alvaro non fosse particolarmente soddisfatto perché avrebbe voluto concludere le tre giornate di test in modo migliore. Abbiamo chiaramente un piccolo distacco da colmare ma credo che già nel primo Gran Premio della stagione possa essere ridotto sensibilmente. Insomma sono abbastanza fiducioso per il Qatar perché la nostra posizione è buona e siamo vicini ai migliori. Con la CRT il discorso è diverso perché il lavoro da fare è ancora tanto. Siamo migliorati costantemente nel corso delle varie uscite in pista e quindi questo è positivo ma siamo coscienti e consapevoli che la strada da percorrere è ancora lunga perché siamo appena all’inizio della nostra avventura. E’ un progetto giovane con un gran potenziale e dobbiamo affrontare le problematiche con cosciente lucidità”.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Alvaro Bautista , Michele Pirro
Articolo di tipo Ultime notizie