Jerez, Day 2, Ore 16: Valentino in versione "Dottore"

Rossi scende sotto la pole del 2012, con Lorenzo e Crutchlow vicinissimi. Migliora parecchio Dovizioso

Jerez, Day 2, Ore 16: Valentino in versione
Mancano solo due ore al termine della seconda giornata dei test collettivi della MotoGp a Jerez de la Frontera e le condizioni della pista sono ormai piuttosto buone, con i primi che sono arrivati a girare su tempi in linea con quelli realizzati nelle prove ufficiali dello scorso anno (nelle quali ci fu anche qualche goccia di pioggia ad inumidire l'asfalto). La grande notizia per gli appassionati italiani è che finalmente possiamo dire che il "Dottore" è tornato: Valentino Rossi ha piazzato la sua Yamaha M1 davanti a tutti poco dopo le 15, realizzando un crono di 1'39"525. Pochi minuti fa poi ha provato a rispondere al pesarese il campione del mondo in carica Jorge Lorenzo, fermandosi però a 15 millesimi dal compagno di box. La cosa più importante però è che sono le Yamaha che sembrano avere una marcia in più oggi, almeno per ora, come certificato dall'ottimo terzo tempo di Cal Crutchlow con la M1 del team Tech 3, anche lui distanziato di appena pochi millesimi dal nove volte campione del mondo. Scivola al quarto posto invece Dani Pedrosa, che ha limato solamente pochi centesimi al tempo che gli aveva permesso di portare la sua Honda RC213V in testa alla classifica poco prima delle 14. E se la passa anche peggio il suo compagno di squadra Marc Marquez, settimo ad oltre un secondo. In casa Honda bisogna segnalare poi anche la caduta di Alvaro Bautista, che ha costretto ad esporre la bandiera rossa. Per lo spagnolo del Team Gresini comunque non dovrebbero esserci conseguenze gravi. Le buone notizie per gli italiani non si fermano a Valentino: anche Andrea Dovizioso e la Ducati hanno lanciato un segnale particolarmente incoraggiante, andando ad occupare la quinta posizione con un tempo di 1'40"322, che riduce a soli otto decimi il suo gap dalla vetta. Bene poi anche Andrea Iannone, nono, e Danilo Petrucci, primo tra le CRT con la Suter-BMW della Ioda con un ottimo 1'41"529. MOTOGP, Jerez de la Frontera, 24/03/2013 Seconda giornata di test collettivi (Ore 16) 1. Valentino Rossi - Yamaha - 1'39"525 - 39 giri 2. Jorge Lorenzo - Yamaha - 1'39"540 - 29 3. Cal Crutchlow - Yamaha - 1'39"574 - 36 4. Dani Pedrosa - Honda - 1'40"255 - 26 5. Andrea Dovizioso - Ducati - 1'40"322 - 25 6. Alvaro Bautista - Honda - 1'40"686 - 35 7. Marc Marquez - Honda - 1'40"714 - 28 8. Stefan Bradl - Honda - 1'41"027 - 26 9. Andrea Iannone - Ducati - 1'41"088 - 15 10. Nicky Hayden - Ducati - 1'41"325 - 29 11. Bradley Smith - Yamaha - 1'41"398 - 39 12. Danilo Petrucci - Suter-BMW - 1'41"529 - 31 13. Michele Pirro - Ducati - 1'41"603 - 28 14. Claudio Corti - FTR-Kawasaki - 1'41"701 - 24 15. Aleix Espargaro - ART-Aprilia - 1'41"792 - 34 16. Ben Spies - Ducati - 1'41"828 - 25 17. Karel Abraham - ART-Aprilia - 1'41"916 - 27 18. Hector Barbera - FTR-Kawasaki - 1'41"918 - 19 19. Yonny Hernandez - ART-Aprilia - 1'42"050 - 23 20. Randy De Puniet - ART-Aprilia - 1'42"251 - 19 21. Bryan Staring - FTR-Honda - 1'42"508 - 33 22. Colin Edwards - FTR-Kawasaki - 1'43"333 - 24 23. Michael Laverty - PBM-Aprilia - 1'44"185 - 16 24. Hiroshi Aoyama - FTR-Kawasaki - 1'44"824 - 18 25. Lukas Pesek - Suter-BMW - 1'44"874 - 27

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Valentino Rossi
Articolo di tipo Ultime notizie