Jerez, Day 2, Ore 14: la pioggia rallenta i lavori

Jerez, Day 2, Ore 14: la pioggia rallenta i lavori

Tempi significativi solo per Silva. Quattro in tutto le moto in pista e tutti gli altri ancora ai box

C'è poco da dire per ora sulla seconda giornata dei test collettivi di Jerez de la Frontera della MotoGp. Ad essere contenti saranno solo i contadini del luogo, che non vedevano la pioggia da parecchie settimane, ma sicuramente non le squadre impegnate nello sviluppo delle proprie moto. Questa mattina, infatti, il paddock del circuito spagnolo si è svegliato sotto la pioggia, anche se ora le condizioni sembrano essere in lieve miglioramento. Qualcuno, infatti, ha cominciato a prendere la via della pista e, per esempio, Ivan Silva è già riuscito ad essere più veloce rispetto alla giornata di ieri con la sua BQR-Kawasaki, in 1'43"822. Oltre a lui però ci sono tempi, e piuttosto alti, solo per Franco Battaini, Dani Pedrosa ed Alvaro Bautista. Una situazione che potrebbe costare parecchio soprattutto a Valentino Rossi e agli uomini della Ducati, che avrebbero avuto bisogno di girare tanto, visto il pesante distacco accumulato nella giornata di ieri. Honda e Yamaha, infatti, avevano già avuto modo di trarre delle indicazioni positive, soprattutto grazie alle ottime prestazioni di Casey Stoner e Jorge Lorenzo. La speranza ora è che la pista si possa asciugare, concedendo almeno qualche ora di lavoro a team e piloti.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Ivan Silva
Articolo di tipo Ultime notizie