Valentino: "Ci serve trazione nei tratti più lenti"

Il "Dottore" promuove la Yamaha nel veloce e non sembra preoccupato nonostante il distacco

Valentino:
Anche se manca ancora circa un'ora alla conclusione della seconda giornata dei test, la Yamaha ha già diffuso il suo comunicato di chiusura della trasferta di Austin. La squadra ufficiale della Casa giapponese, infatti, ha deciso di lasciare il Texas e di non scendere in pista nella giornata conclusiva. Una scelta che non deve aver fatto troppo contento Valentino Rossi, che è stato sicuramente quello che ha faticato di più ad adattarsi al tracciato statunitense tra tutti quelli che hanno partecipato a questi test. Tuttavia, il "Dottore" è convinto di aver fatto dei passi avanti in questa seconda giornata. "Oggi le sensazioni di guida sono un po' migliorate, perchè abbiamo iniziato a lavorare sulla moto per cercare di fare meglio nei punti critici, specialmente nelle frenate più dure, nelle quali serve una buona stabilità. Inoltre è molto importante avere più trazione nel misto e nel tornantino per favorire la velocità di punta in rettilineo" ha esordito il pesarese. "Sembra che qui si possa fare una bella differenza nelle parti più lente, ma anche nella sequenza di curve che inizia alla curva 2, perchè molto tecnica e alcune sono cieche, quindi bisogna lavorare anche di memoria" ha aggiunto. La sensazione comunque è che non sia la prestazione in generale ad essere mancata alla sua M1, quanto il riuscire a mettere insieme tutti e tre i settori al meglio: "Passo dopo passo siamo migliorati parecchio rispetto a ieri, ma il nostro distacco dagli altri è rimasto importante perchè non riusciamo a mettere insieme tutti i settori. In ogni caso l'obiettivo era venire qui e capire la pista per essere pronti quando torneremo per la gara". Il problema è l'ormai nota carenza di grip al posteriore e quindi è nelle parti lente che bisogna migliorare: "I nostri rivali sono in grado di accelerare in maniera più veloce rispetto a noi nel lento e hanno più grip in questa fase. Sono queste sono le cose su cui dobbiamo lavorare, mentre nel veloce non andiamo così male". Infine, ha ribadito comunque di gradire questa pista: "La pista è buona, è il classico circuito "alla Tilke". Mi piacciono le parti veloci, la curva due e la dieci in particolare. Ci sono un sacco di frenate brusche ed è molto ampia per favorire i sorpassi. E' divertente e non fa troppo caldo come a Sepang, quindi è un buon posto per fare una gara di moto".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Valentino Rossi
Articolo di tipo Ultime notizie